Scopriamo i borghi più belli vicino Pisa

Turismo borghi vicino pisa

Pubblicato il 11 aprile, 2017 | da Simone

0

Ci sono piccoli borghi in tutta Italia che sono dei piccoli miracoli di bellezza. In Toscana ad esempio, una delle mete più visitate è senza dubbio Pisa, con la sua Piazza dei Miracoli con la Torre e il Battistero, ma nella sua provincia ci sono molte altre attrattive da visitare.

Una volta atterrati nella “Città della Torre”, grazie a uno dei tanti voli low cost, si può optare per il noleggio auto presso l’aeroporto di Pisa e partire alla scoperta dei dintorni.

La Certosa di Calci

Nel 1366 illustri famiglie della città di Pisa, dettero il via alla costruzione dell’Abbazia di Calci, la “Certosa”, che venne edificata in un terreno a vocazione agricola, la Valgraziosa, che ancora oggi è caratterizzato da numerosi uliveti.

Per accedere all’abbazia si percorrono due viali, con un percorso pedonale che permette di ammirarne la doppia facciata. Il convento venne abitato fino dalla sua costruzione e soppresso all’epoca delle conquiste napoleoniche, poi abitato nuovamente fino all’abbandono definitivo, che avvenne nel 1969. Gli ambienti della Certosa che erano dedicati alla vita di clausura, come il grande chiostro, sono visitabili dal pubblico, così come quelli dove si svolgevano le funzioni religiose, come la cappella e la chiesa.

Visitabile anche una delle 15 celle di clausura, che sono dislocate sui bracci del chiostro. All’interno della sagrestia si può ammirare la Bibbia Atlantica, risalente al XII secolo che è tornata in questo ambiente dopo una lunga permanenza a Pisa, nel “Museo Nazionale di San Matteo”.

Nella Certosa si trovano anche il Museo di Storia Naturale, che occupa i locali del granaio, delle lavanderie, il frantoio, ed anche i cortili, l’archivio storico e la “biblioteca monastica”. Nell’archivio si trovano più di 3.000 pergamene che risalgono dall’anno 1000 sino alla fine del XVIII secolo, mentre nella biblioteca si trovano più di 2.000 esemplari con manoscritti antichi e moderni, ed anche 5 incunaboli.

L’etrusca Volterra

Volterra, città etrusca e poi romana, è un borgo tra i più belli della Toscana, con i suoi resti antichi ma anche testimonianze medioevali come il Palazzo dei Priori, e il Duomo, ma anche importanti istituzioni museali, come il Museo etrusco Guarnacci e il Museo dell’Alabastro. Per quanto riguarda l’archeologia l’Acropoli etrusca e il Teatro romano, che si possono visitare in una immersione nella città con tanti angoli caratteristici.

Completamente circondata da una cinta muraria di epoca Medievale, Volterra ha 8 porte di ingresso al suo centro storico, e piazze importanti come Piazza San Giovanni e Piazza dei Priori. In quest’ultima si trovano sia il Palazzo Comunale, o “Palazzo dei Priori”, risalente al XIII secolo, e con la facciata sulla quale spiccano gli stemmi gentilizi delle famiglie più importanti, che la “Torre del Porcellino”, che deve il suo nome ad una figura di un maialino che si trova su una delle sue mensole, ed il Palazzo Pretorio. In Piazza San Giovanni invece la Cattedrale di “Santa Maria Assunta”, con a lato la Torre campanaria. Sempre nella stessa piazza si trova il Battistero di San Giovanni. A Volterra si fondono insieme angoli di storia, e botteghe artigianali, oltre a godere della stupenda vista della campagna circostante il borgo.

Vicopisano e il suo castello

Nelle vicinanze di Pisa si trova anche il Castello di Vicopisano, che fu edificato su un disegno di Filippo Brunelleschi ed ancora oggi sono visibili delle parti della cinta muraria originale.

La Rocca, che ha una base rettangolare, svetta con i suoi 32 metri di altezza, ed è interamente costruita in pietra, con gli stemmi del Comune di Firenze, che la fece costruire, che sono visibili su una delle facciate.

All’interno del borgo si trovano sia il Palazzo Pretorio che il Palazzo della Vecchia Posta, entrambi con elementi architettonici di pregio. Tra le varie torri, quella delle “Quattro Porte”, la Torre dell’Orologio e le Torri Gemelle, che si trovano nei pressi della cinta muraria.

A Vicopisano si trovano anche importanti chiese come la “Pieve di Santa Maria e San Giovanni”, che è la principale ed ha la facciata rivolta ad est, quella di Santo Stefano e quella di San Bartolomeo.

A Vicopisano si può visitare anche l’archivio storico, e passeggiare per i suoi vicoli, immersi in una atmosfera pienamente medievale, con un vasto patrimonio di monumenti.

 

Tags: ,


Sull'autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑