Come fare una perfetta pulizia dei pavimenti

Come fare pulizia dei pavimenti

Pubblicato il 8 ottobre, 2017 | da Giulia Perconti

0

Una delle pulizie più complicate da fare in un’abitazione, piccola o grande che sia, è la pulizia dei pavimenti. Tuttavia, mentre per quelli di ville o case ampie ci si deve delle volte far aiutare da qualche ditta specializzata, per la pulizia dei pavimenti di metratura ridotta spesso si deve fare  da sé. Una certa difficoltà può sorgere nella scelta del tipo di detersivo da utilizzare, che varia in base al materiale con cui è fatto il pavimento stesso.

Infatti, effettuare una scelta errata non soltanto non pulisce adeguatamente la superficie, ma addirittura può provocare danni, più  meni seri. Cerchiamo quindi di capire, grazie ai professionisti de La Lucciola, impresa di pulizie a Roma, quali siano le soluzioni migliori per una pulizia ottimale di un pavimento e che magari possa anche preservarne il più possibile la durata e la bellezza nel tempo.

La pulizia dei pavimenti di Parquet e legno

Questo è un tipo di superficie assai delicata, tuttavia può essere pulita, con una certa attenzione, senza particolari problemi. Quelli con vernice protettiva, tolta la polvere, si possono lavare con un panno o strofinaccio imbevuto con poco d’acqua (non calda) e ben strizzato. Nel caso, si può aggiungere un prodotto specifico, purché non contenga ammoniaca o alcool e non sia di tipo “schiumogeno”. Stesso discorso per parquet di tipo opaco, tuttavia è consigliabile anche una passata periodica di cera protettiva.

la pulizia del marmo

Dopo aver spazzato via la polvere, è possibile sciacquare la superficie con un panno impregnato d’acqua calda, a cui aggiungere dell’alcool. Poi, una volta risciacquato, si passa alla pulizia vera e propria con un prodotto specifico oppure con un composto di acqua, alcool, bicarbonato, abbinati a qualche scaglia di sapone di marsiglia. Il lavaggio è consigliabile effettuarlo con un panno in microfibra.

Pulizia di linoleum e piastrelle di ceramica

Il primo, per il lavaggio, necessita di acqua calda e sapone (anche di marsiglia), da passare con uno straccio leggermente imbevuto. In seguito, si deve asciugare il tutto in maniera attenta e completa con un panno morbido. Le piastrelle invece potranno essere pulite con una soluzione di acqua e  aceto, in modo da ottenere anche una certa brillantezza della superficie. Sconsigliato invece l’uso della cera, che renderebbe la pavimentazione particolarmente scivolosa.

La Moquette

Un tipo di materiale davvero confortevole, tuttavia, se non pulito in maniera costante, può facilmente ospitare acari e polvere. Per quest’ultima, basta passare l’aspirapolvere periodicamente e più giorni alla settimana. A parte l’uso di prodotti specifici, le macchie possono essere tolte con acqua di seltz, che tende a portarle in superficie e da qui poi si possono lavare facilmente.

Per i segni di sporcizia più consistente, invece, è efficace una miscela di acqua e detersivo per piatti, da togliere con spazzola e panni. Tuttavia, una pulizia più approfondita e generale la si deve programmare ed effettuare almeno una volta l’anno, utilizzando macchina a vapore e prodotti specifici.

Tags: ,


Sull'autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑