Piscine fuori terra e non solo: una vacanza che dura tutto l’anno

Niente è più piacevole di avere a disposizione una piscina fuori terra che ci permetta un uso esclusivo e privato senza per questo recarci lontano dal nostro appartamento. La moda e i costumi sono cambiati oggi tutti possono permettersi di scegliere, tra le migliaia di modelli, quello che più si addice alle proprie condizioni economiche e ai propri spazi.

Il mercato è davvero ricco di piscine fuori terra, versatili, facili da montare, poco impegnative a livello manutentivo e notevolmente belle esteticamente, perfette per costruirsi una vacanza che dura tutto l’anno. Forme, colori, dimensioni e accessori permettono di spaziare dalla più modesta vasca, a quella con caratteristiche e look al di sopra dell’immaginazione.

I materiali di costruzione mirano a restituire prodotti di ottima fattura, PVC, fibra di vetro, calcestruzzo e metallo ben si prestano alla realizzazione di piscine fuori terra progettate per durare nel tempo (come ad esempio le fuori terra solaris wood).

Se si è indecisi su un acquisto piuttosto che un altro, è utile fornirsi di materiale informativo, la facilità di reperirlo su Internet è una buona soluzione per chi ha familiarità con questo strumento. Per i meno tecnologici un salto al più vicino rivenditore può essere un’ottima occasione per toccare con mano, e valutare personalmente i prodotti esposti. Tra le diverse opzioni possiamo suddividere i tipi di piscine in tre categorie: interrate, fuori terra e parzialmente interrate.

Le piscine interrate

Il primo modello è destinato a chi vuole ampliare la propria residenza con un optional di un certo prestigio, la costruzione è un impegno economico di rilevanza, che però accresce il valore immobiliare. Certo è che non tutti hanno la possibilità di investire somme di denaro per affrontare le diverse spese sia per la realizzazione sia per il mantenimento della struttura.

Le Piscine fuori terra per un bagno all’aria aperta

Le piscine fuori terra sono il compromesso per godere comunque di un piacevole bagno all’aria aperta, non costano tantissimo e certo non possono essere considerate come strutture aggiuntive della proprietà. L’elemento di non staticità non prevede infatti l’accatastamento, e non si ha bisogno di attenersi alle normative comunali per montarne una.

Le dimensioni non implicano limitazioni, i produttori sono pronti a soddisfare qualsiasi richiesta rinforzando in maniera idonea le vasche per una sicurezza ai massimi livelli.

Il terzo modello si può considerare intermedio tra i due tipi appena descritti, la vasca non è rasoterra né completamente esterna ma si trova parzialmente fuori terra. Queste piscine necessitano comunque di uno scavo per ospitare la vasca, preferite per scelta o per mancanza di spazio sotterraneo sono vincolate da concessioni edilizie perché considerate varianti catastali.

I pregi e le caratteristiche delle varie possibilità di scelta saranno valutati secondo le preferenze individuali ma sostanzialmente il fattore decisivo è di natura economica. Una piscina fuori terra è notevolmente più economica, non si deve affrontare l’onere di progetti, valutazione del suono, permessi di costruzione e costose parcelle per mano d’opera e affitto di macchinari per gli scavi.

Esteticamente sono idonee per qualsiasi ambiente, adagiabili direttamente sull’erba, cemento e terreni di natura diversa non pongono limiti di adattabilità. Da non sottovalutare la possibilità di cambiare una piscina fuori terra in qualsiasi momento si desideri magari rivendendo quella posseduta per acquistarne una nuova.

Una piscina nuova in casa al posto delle vacanze

Quest’anno le condizioni meteorologiche ci hanno tradito, riempiendoci di acquazzoni e maltempo, il sole estivo, è diventato quasi un miraggio. Molte persone, stanno rinunciando alle ferie estive a causa di ciò, e allora perché non approfittare per costruirsi proprio lì nella propria casa una piscina privata e godersi una bella vacanza tutto l’anno?

Visto che le cose sono andate in questo modo, potrete usare il budget destinato alle vostre ferie per realizzare una struttura che richiederà solamente un accappatoio per potervi accedere. Le piscine interrate, non richiedono prenotazioni, è sono sempre lì a vostra disposizione, non aspettano altro che i natanti vi si tuffino dentro.

Generalmente questo genere di vasca è costruito in cemento, perché dura per moltissimo tempo. Altri materiali come il vinile o la fibra di vetro stanno prendendo piede in questo campo, perché sono di più facile manutenzione e tengono lontane le alghe: grandi nemiche delle piscine interrate.

Costruire una piscina interrata

Per realizzare un simile progetto, è necessario predisporre un piano preciso da seguire per non perdersi nella complessità che si viene a creare quando manca un certo tipo di organizzazione. I punti più importanti da seguire per la creazione di piscine interrate

  1. Informarsi con il Comune di residenza (in cui si suppone sia installata la vasca) sulle regole esatte che possano essere in vigore riguardo ai permessi, ai sistemi di sicurezza o altro in termini di costruzione della piscina.
  2. Informatevi tramite Internet, per mezzo di una visione effettiva nei negozi e guardando le piscine interrate installate nel vicinato, di tutte le caratteristiche concernenti, il materiale che può essere usato: cemento vinile e vetroresina.
  3. Dopo che vi siete fatti un’idea precisa, comparate i diversi prezzi e confrontateli al budget da voi disponibile.
  4. Prendete informazioni da un professionista competente riguardo ai lavori che dovrebbero essere fatti nel vostro cortile al giardino per ospitare la nuova struttura per le piscine interrate, includendo i prezzi e i tempi.
  5. Fatevi consigliare da un professionista riguardo a ciò che sarebbe la miglior scelta per l’ambiente a voi disponibile e vagliate ogni scelta proposta.
  6. Decidete quale sia la scelta migliore e definitiva che soddisfi i vostri desideri e il vostro budget, ricordandovi di includere tutti gli optional e le spese di manutenzione.

Approfittate di questo periodo per seguire i lavori da vicino, è molto facile che strada facendo insorgano delle questioni non considerate in precedenza, e che queste richiedano delle decisioni in cui sarete coinvolti.

Probabilmente, i lavori si protrarranno più a lungo del periodo estivo, e forse non sarete in grado di usare questo gioiello nell’anno corrente ma starete preparando il terreno a futuro e infinito divertimento fatto di pomeriggi spensierati con i vostri famigliari, feste in cui gli invitati potranno approfittare per rinfrescarsi, rendendo la vostra casa un vero e proprio villaggio vacanza.

Il valore delle piscine per la tua casa

Le piscine interrate quindi devono essere viste come un investimento, perché aggiungono valore alla vostra casa. Certamente richiedono sforzi non solo finanziari, ma il risultato è certamente qualcosa che vale la pena di raggiungere. Se un giorno deciderete di rivendere la vostra casa certamente farà tutto un altro effetto all’acquirente, ed aggiungerete eleganza e qualità al vostro giardino.