Personal Computer? Superato! Benvenuti nell’era dell’internet mobile

Assistiamo ad una rivoluzione epocale che sostituisce il personal computing con il mobile. Lo smartphone anima le nostre vite e ci pone davanti ad un enorme quesito. Ma come ho fatto fino ad ora a vivere senza? Come ho fatto senza i mille “selfies” al giorno? Il cibo, prima di Instagram, è sempre stato così attraente? Come ho fatto a fare interminabili viaggi in bus senza una partita a Ruzzle o Candy Crush Saga? Ma soprattutto come ho fatto a vivere senza aggiornare continuamente Facebook?

Le domande sono infinite, ma la risposta è racchiusa in un solo ed unico concetto: il mobile. Lo smartphone influenza le nostre vite, lo usiamo marginalmente per telefonare, ma sempre di più per informarci, acquistare, giocare, conversare, leggere. Lo smartphone è l’attore principale di una rivoluzione sociale di livello mondiale. Se i cellulari Apple e Samsung hanno dato inizio alla diffusione del mobile in tutto il mondo, con gli smartphone low cost è avvenuta la vera e propria consacrazione dei dispositivi mobili, perché spendendo poco, tutti hanno accesso ad una tecnologia all’avanguardia, tutti possono connettersi sempre e ovunque.

Mobile: i numeri di una tendenza in continua evoluzione

Il mondo è popolato da circa 7 miliardi di persone e sono 2,5 miliardi i possessori di dispositivi mobili, di questi, 1,3 miliardi di individui si collegano alla rete con il proprio smartphone. Il numero dei “mobile surfer” (così vengono chiamate le persone che navigano su internet con il proprio cellulare) è destinato ad aumentare, poiché coloro che tutt’oggi posseggono un normalissimo cellulare sono cinque miliardi e molti di loro passeranno presto ad uno smartphone.

Il possesso di uno smartphone implica lo shopping negli App Store, i negozi online dove è possibile acquistare delle applicazioni per mobile. Le App Mobile sono infinite e rispondono a diverse esigenze, dalla lettura alla conservazione, alla lettura e scrittura di e-mail e così via.

Le App più utilizzate riguardano i giochi online, la musica, i libri e i social network, Facebook in primis. Il social network più famoso del mondo conta più di 1 miliardo di utenti attivi, di questi il 68% si collega all’App di Facebook con lo smartphone, ogni giorno. Facebook ha fatto del mobile la sua maggiore fonte di ricchezza, basti pensare che nel 2013, un miliardo dei ricavi pubblicitari di Facebook proveniva dal mobile. In poche parole: il pc resta spento, mentre la batteria dello smartphone ci dura appena un giorno (quando va bene).

In Cina, la connessione a internet da mobile ha già superato quella dal PC, gli utenti sono soprattutto giovani ragazzi, che hanno saltato la fase Pc o Tablet e sono passati direttamente all’utilizzo dell’iPhone, Samsung Galaxy o altri cellulari low cost. Ma la tendenza si sta espandendo in tutto il mondo, anche in Italia i ragazzi delle ultime generazioni si collegano a internet grazie allo smartphone e non con il Pc. Se già con il Pc portatile o con il tablet la connessione era diventata “trasportabile”, lo smartphone ha consacrato questo tipo di connettività in movimento, presente in modo accanito dappertutto, casa, lavoro e città: pensiamo che in quasi tutte le città italiane è disponibile un servizio di wifi urbano gratuito.

Chissà che cosa ci prospetta il futuro, anche immediato, quali saranno le nuove frontiere del mobile e che cosa potremo fare grazie a quei piccoli aggeggi dal peso enorme, gli smartphone! Per tutte le informazioni visitate www.omigrade.it

/