La medicina più miracolosa per il benessere? L’alimentazione!

L’alimentazione come una cura
Per curare le malattie si assumono dei farmaci ma forse si tiene poco in considerazione il fatto che anche l’alimentazione può essere "curativa" e diventare la migliore "terapia" senza effetti collaterali, a patto che sia sana ed equilibrata.
Per alimentarsi in modo sano bisogna dare al corpo tutti i nutrienti necessari dai quali possa attingere l’energia e il fabbisogno per le attività quotidiane.
Ecco perché la dieta deve essere proporzionata al proprio stile di vita e alla quantità di attività fisica, che pure deve essere praticata con regolarità per mantenersi sempre in forma.
Tra gli obiettivi da tenere presente per garantirsi uno stato di salute ottimale anche sul lungo periodo, c’ è quello di tenere sotto controllo i valori di colesterolo.
L’ ipercolesterolemia dipende fondamentalmente dall’introduzione di cibi grassi, che quindi vanno decisamente limitati se non eliminati.

Tra questi ci sono i cibi fritti, i crostacei, gli insaccati, i formaggi stagionati, al posto dei quali è bene preferire cibi magri, come le carni bianche e il pesce azzurro o il salmone, che sono un’indispensabile fonte di proteine e acidi grassi Omega 3.
Questi ultimi si trovano anche nella frutta secca, nella soia e nei cereali ma anche nelle verdure a foglia verde scura.

L’alimentazione come prevenzione
Il noto sito di notizie sulla salute e il benessere Abcsalute ha pubblicato una preziosa guida in pdf che spiega come seguire un’alimentazione sana ed equilibrata proprio ai fini di curare ed equilibrare il corpo, mettendo l’accento su abitudini alimentari che spesso vengono ignorate sin da bambini. L’alimentazione sana infatti deve iniziare fin dall’infanzia in senso preventivo rispetto alle patologie derivanti dall’abuso di cibi che fanno male.
Per esempio il latte e i suoi derivati sono la più importante fonte di calcio, del quale l’organismo fa una scorta fino a circa 30 anni, anche in previsione della demineralizzazione ossea e della possibile insorgenza dell’osteoporosi . Questa indebolisce le ossa soprattutto nelle donne.
E’ bene quindi introdurre latticini magri (latte scremato, ricotta, mozzarella, ecc).
Anche le vitamine, che si trovano nella carne, nelle verdure, nel pesce, sono fondamentali per mantenere una buona funzionalità fisiologica, soprattutto per i muscoli.
I carboidrati sono la nostra principale fonte di energia e di zuccheri semplici alla quale attingere durante uno sforzo fisico o quando ci serve nella vita di ogni giorno.
E’ importantissimo anche ridurre l’apporto di sale che, insieme al colesterolo, tende a far innalzare i valori della pressione arteriosa e ad affaticare l’azione drenante dei reni.
Per questo è importante bere molta acqua e introdurre nella dieta frutta e verdura per le fibre, che aiutano anche la motilità intestinale.
Mai abusare degli alcoolici o di bevande eccitanti come il caffè perché danneggiano la funzionalità epatica e non aiutano la lucidità mentale.

L’attività fisica è salute
L’efficienza dell’organismo non può prescindere da una costante attività fisica, leggera o agonistica. Mantiene in allenamento il fisico, aumenta la forza, abbassa sia i valori di colesterolo che quelli della pressione arteriosa, migliora l’idratazione della pelle e rende anche più felici, perché stimola la produzione di endorfine, dette appunto "ormone della felicità".