Credere o non credere all’oroscopo e all’astrologia?

L’oroscopo, credere o non credere? La risposta non è semplice, perché a scontrarsi sono differenti scuole di pensiero. Tralasciando i pareri di esperti astrologi e di professionisti, per cui l’astrologia è una vera e propria malattia, è possibile chiedere alle persone comuni se credano o meno nelle previsioni per la propria giornata, nelle affinità di coppia, negli ascendenti zodiacali e via discorrendo.

Trovare un punto comune, anche nei pareri delle persone comuni è molto difficile, giacché molte sono le persone che credono nel proprio segno, e molte altre invece, si dimostrano diffidenti e perplesse.

Tuttavia una cosa accomuna queste due tipologie di persone, l’oroscopo quotidiano. Sembra un’affermazione strana, in controtendenza con quanto appena affermato, ma ciò che stupisce e vi stupirà, è che anche i ‘non-credenti’ siano dei seguaci del proprio oroscopo, sia esso in TV, sui giornali o alla radio.

Un cambio di prospettiva

Parlare di astrologia è divenuto via via sempre più comune, e nuove forme di intrattenimento si sono sviluppate proprio attorno alle predizioni astrologiche. E non è un caso se proprio con il boom mediatico degli astrologi oggi più famosi, si è assistito ad un interesse marcato nei confronti dell’oroscopo.

Alcune decine di anni fa lo scetticismo era molto alto, e in pochi pensavano che affidarsi a delle previsioni potesse, in qualche modo, cambiare la tendenza della propria giornata. Con l’avvio di trasmissioni radiofoniche e televisive, mirate alla diffusione di rubriche di approfondimento, non solo sugli oroscopi del giorno, ma anche del mese e dell’intero anno a venire, si è venuta a creare pian piano la figura dell’astrologo showman.

Basti pensare alle mille innovazioni a cui abbiamo assistito in ambito astrologico, dal nuovo modo di intrattenere creato dall’oroscopo di Branko o dalle previsioni di Paolo Fox, fino ai più noti astrologi della televisione, del web, della carta stampata, che hanno saputo mescolare il gioco alle previsioni, creando suspance nel pubblico, e grande attesa. Un mix di oroscopo e spettacolo che tanto piace, agli spettatori.

Ma l’oroscopo quindi è tutto mediatico?

Ma facciamo mente locale. Può essere dovuto solo a questo exploit l’interesse massiccio che si registra per le previsioni dell’oroscopo? Ragazzi, persone adulte, ed anche anziane, pronte a sfogliare le ultime pagine dei giornali alla ricerca delle previsioni del giorno. Migliaia di persone, ogni fine anno, pronte ad acquistare le previsioni per l’anno a venire dell’astrologo di fiducia. No, sembrerebbe che non sia solo un fenomeno mediatico.

C’è una componente nell’oroscopo, che fa stare bene le persone, che le fa riflettere, facendone affrontare la giornata in maniera differente. Sembra insolito, ma leggendo poche righe, una giornata può cambiare radicalmente, passando dal giorno alla notte, o viceversa.

Leggere delle previsioni favorevoli, in amore o nel lavoro, spinge a fare il meglio possibile in entrambe le sfere. Leggere delle previsioni non buone, mi spinge a fare il meglio possibile per invertire la tendenza. La tendenza è la stessa quindi, l’oroscopo ci spinge ad impegnarci per raggiungere migliori obiettivi, sia in un caso che nell’altro.