User Experience: come migliorare l’usabilità di un sito web

L’esperienza d’uso (la user experience) è uno degli aspetti fondamentali di un sito web, infatti è necessario accogliere e indirizzare adeguatamente l’utente, senza farlo perdere o generare confusioni che potrebbero condurlo ad abbandonare il sito. Molto spesso si pensa che per migliorare la user experience sia necessario rinunciare ad alcuni elementi della SEO, ovvero l’insieme delle strategie adottate nelle pagine di un sito per un buon posizionamento nei risultati dei motori di ricerca.

“Ma che rapporto hanno la user experience e la SEO?”

“Per migliorare l’usabilità del sito è necessario rinunciare ad alcuni aspetti della SEO?”

User Experience e SEO: affinità e differenze

In passato, pensare troppo alla SEO poteva danneggiare la user experience. Oggi non è più così: grazie agli ultimi aggiornamenti introdotti da Google, esperienza d’uso e SEO vanno di pari passo e si integrano tra loro efficacemente. Infatti, se un sito è ben fatto, salirà nella SERP (risultati dei motori di ricerca).

Contenuto: come inserirlo e come scriverlo?

Le pagine con contenuti originali e interessanti vengono premiate da Google. Esistono piccoli accorgimenti per rendere un contenuto facilmente assimilabile.

Contenuti e struttura: migliorare user experience e SEO di un sito web

CONTENUTI – Parliamo per esempio della lunghezza di un testo online. Quante parole deve contenere? La SEO ci suggerisce di creare dei testi in ogni pagina del sito web per fare capire a Google di che cosa tratta la pagina attraverso le diverse parole chiave. Tuttavia, non è necessario scrivere testi eccessivamente lunghi se non ce n’è bisogno. Bisogna pensare a quale obiettivo si deve raggiungere e soprattutto in quale pagina si scrive: se si scrive un blog è bene inserire delle immagini o dei video esplicativi, e mettere delle parole in grassetto, spazi bianchi tra i paragrafi e sotto-titoli per migliorare la leggibilità.

Anche per la SEO è preferibile questa impostazione. Ma l’importante è ricordarsi che un testo deve essere utile e interessante per l’utente. In presenza di un testo troppo lungo (per esempio i dettagli delle schede prodotto negli ecommerce) si può inserire uno scroll ovvero un testo nascosto, visibile con un click.

STRUTTURA Una buona user experience parte dalla struttura del sito web. La parola d’ordine è: seguire una logica! Per fare questo, il consiglio è quello di scrivere prima su un foglio uno schema ad albero di tutte le sezioni di cui si compone il sito web, accompagnate da una piccola descrizione. In questo modo, si avrà un sito ordinato e chiaro che sicuramente aiuterà molto la user experience. La SEO verrà influenzata positivamente da una struttura ordinata e pulita e l’utente non si perderà.

SEO e User Experience: si può fare!

Queste poche informazioni ci suggeriscono come SEO e user experience non solo vanno d’accordo, ma sono strettamente legate tra loro e devono andare nella stessa direzione, raggiungere gli stessi obiettivi: comparire nella SERP ed essere intuitivi in modo da fare rimanere l’utente all’interno del sito (il tempo di permanenza influenza positivamente la SEO). Se non compariamo nei risultati dei motori di ricerca, difficilmente gli utenti ci troveranno e useranno il nostro sito web.

Fonte: http://sitiweb.parma.it/

La SEO e l’esperienza d’uso di un sito sono più legati che mai!