Come indossare i gioielli alla maniera di Coco Chanel

Coco Chanel è stata un’icona e una vera maestra di stile, non soltanto per i suoi abiti ma anche per gli accessori. Scopriamo insieme come amava usarli

 

Per la storia della moda Coco Chanel ha significato una vera e propria rivoluzione e ancora oggi tantissimi stilisti e donne continuano ad ispirarsi al suo stile e alle sue creazioni. La sua vita e soprattutto la sua carriera come stilista e creatrice di abiti e accessori rappresenta una miniera inesauribile di idee da cui poter continuare a prendere ispirazione ed imparare a vestire con stile.

 

Se c’era una cosa cui Coco Chanel non riusciva proprio a rinunciare, quelli erano gli accessori: amava completare i suoi tailleurs abbinandoci sempre dei gioielli, non soltanto veri e preziosi ma anche quelli di bigiotteria, con eleganza e quell’inconfondibile tocco di classe che da sempre l’ha contraddistinta.

 

Abbinare un gioiello o un accessorio ad un outfit rappresenta un’operazione tutt’altro che banale, che richiede competenza di stile e buon gusto: può impreziosirlo e renderlo speciale oppure può essere proprio ciò che lo fa scivolare nel ridicolo. Chanel non vi rinunciava mai e riusciva ad abbinare i suoi accessori con incredibile maestria, non risultando mai banale ma anzi distinguendosi per la sua eleganza.

 

Analizzare nel dettaglio quali complementi di stile Chanel usava utilizzare e in che modo, può essere la chiave giusta per essere sicure di non sbagliare e di non rinunciare mai allo stile.

 

Gli accessori di Coco Chanel erano quasi sempre fuori dall’ordinario e mai banali. È stata proprio lei a portare alla ribalta i gioielli fantasia, comunemente conosciuti come bigiotteria, che amava indossare con abbondanza e senza alcun complesso, proprio alla stregua di quelli preziosi che all’epoca erano prerogativa delle nobildonne e simbolo di benessere economico.

 

Chanel amava alla follia i gioielli, si divertiva nell’abbinarli e combinarli fra di loro. Con la malizia antiborghese che l’ha contraddistinta per tutta la sua vita, amava mescolare la bigiotteria con i preziosi, che possedeva in abbondanza. Per lo più preferiva abbinare collane corte ad altre esageratamente lunghe, non mancavano mai grosse spille appuntate alla giacca e naturalmente la grossa camelia bianca che è diventata la sua firma inconfondibile.

 

C’è un particolare cui tutte le donne dovrebbero far attenzione: Chanel poteva permettersi di abbondare con gli accessori e gli ornamenti proprio perché i suoi abiti erano quanto di più semplice ci fosse.

Chanel ci insegna quindi ad abbondare con i gioielli, dando il via libera alla bigiotteria, abbinata naturalmente ad elementi preziosi ed indossata su abiti semplici e di stampo classico. Potreste cimentarvi voi stesse nella creazione di bigiotteria ispirandovi allo stile di Coco Chanel. Sul web oggi è possibile reperire tutta la strumentazione necessaria, come ad esempio sul portale di Artbijoux, specializzato proprio nei gioielli fai da te.

 

Portava volentieri anche i cappelli, non va dimenticato infatti che lei stessa iniziò la sua carriera nel panorama moda mondiale proprio come modista. Preferiva usare il cappello nella sua versione più divertente, quasi sempre una paglietta con il nastro sempre ben visibile.

 

Ispirandosi alla divisa militare maschile, inventò e naturalmente indossò le sue famose scarpe bicolore, chiare perché donano leggerezza e slanciano le gambe, ma con la punta nera in modo da poterla tenere sempre perfettamente pulita.