Android Marshmallow vs Lollipop: conviene l’upgrade?

Ormai tutti conoscono il nuovo ed attesissimo Android Marshmallow tanto da avere il desiderio di testare l’ultima versione del sistema operativo e confrontarlo con il meno recente KitKat. Sappiamo che ad ogni aggiornamento importante vengono apportati dei cambiamenti, ma conviene passare al nuovo Android Marshmallow oppure è meglio restare ad Android Lollipop?

Il nuovo Android M è sicuramente una versione migliorata dell’attuale Android Lollipop, ma andiamo a scoprire se effettivamente riuscirà a conquistare gli utenti senza spiacevoli sorprese. Prima di andare a mettere a confronto le differenze tra Android Lollipop e Android Marshmallow, dovremo soffermarci a fare alcune riflessioni sulla versione precedente di Android. Purtroppo le anomalie riscontrate dagli utenti hanno lasciato dell’amaro in bocca ed è un peccato.

Android Lollipop: amato da alcuni ed odiato da altri

"effettuareI problemi maggiori riscontrati da molti utenti dopo l’aggiornamento del proprio smartphone ad Android Lollipop sono prevalentemente tre: performance di sistema, grafica e scarsa autonomia.

L’autonomia sembra il più grosso tallone di Achille e sembra averne risentito molto anche se tale caratteristica è imputabile anche al sistema hardware di ogni smartphone e quindi è difficile da valutare se non tramite un confronto tra stessi telefoni e diversi sistemi.

La grafica ha portato all’aggiunta di nuove icone, nuovo launcher, nuovo screenblock, e un nuovo modo di interagire con il sistema. Un cambiamento secondo alcuni troppo radicale, che ha fatto storcere il muso ad taluni, anche se rimane un gusto personale. Per questo Lollipop non è stato ad oggi apprezzato a pieno da tutti, e il poco e risicato tempo di rilascio da una versione all’altra non ha certo aiutato a far apprezzare a pieno questa versione, ampliando forse ancor di più il problema della frammentazione del sistema.

Android Marshmallow: sarà degno di sostituire il ‘lecca lecca’?

"effettuare

Visti i tentativi invani di andare a migliorare Android Lollipop rilasciando nuovi aggiornamenti, Google ha voluto cambiare strategia, decidendo di passare direttamente ad Android Mashmallow; un po’ come Microsoft con il suo Windows 10! Marshmallow continua a mantenere la grafica di Lollipop  però consente di avere funzioni innovative, avere accessi di root, gestire la memoria, gestione avanzata per le schede SD, avere il sensore biometrico nativo e l’USB Type-C che consente di velocizzare i tempi di ricarica.

Ci conviene effettuare l’upgrade al nuovo sistema operativo Android oppure no?

Consigliamo di installare il nuovo Android Marshmallow "perché va fatto" per una questione di sicurezza. La decisione quindi non è in realtà presa per beneficiare di nuove funzioni, né tanto meno di seguire una tendenza. Se resteremo con il nostro "vecchio" sistema potremmo mettere a rischio il nostro smartphone da malware fastidiosi.

Anche se questa affermazione potrebbe sembrare retorica, è effettivamente una questione primaria che ad oggi si fa necessaria. Ad alcuni tra i più esperti questa potrebbe sembrare una "scusa", visto che ricordiamo che la sicurezza del nostro terminale dipende molto dall’utilizzo che NOI facciamo dello smartphone, ma aggiornare ci da modo di ottenere il meglio dell’evoluzione del nostro software.

Poter provare la novità inoltre ci permette di confrontare realmente le caratteristiche delle novità introdotte, che ricordiamo, se non apprezzate, possono comunque essere modificate tramite un semplice downgrade del sistema, attraverso l’installazione di una "vecchia" stock ROM.

Novità tecniche oltre quelle citate quindi non ve ne sono molte altre, ma la nuova versione di Android vi permette di avere un’esperienza moderna, la più attuale. Se avete la possibilità quindi non attendete molto, provate il nuovo Android M, e fateci sapere cosa ne pensate. Se trovate difetti da migliorare o qualità particolari fatecelo sapere nei commenti, siamo curiosi di capire cosa ne pensate e discuterne con voi come sempre, senza pregiudizi.