Come ottenere il prestito d’onore per laureandi in medicina

Novità importanti arrivano dal mondo dei finanziamenti del governo per i laureandi, in particolare per quanto riguarda il prestito d’onore a supporto dei giovani che vogliono intraprendere la carriera da medico. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di fare un po di chiarezza sull’argomento. Il prestito d’onore, ossia una sorta di finanziamento agevolato a fondo perduto, costituisce un rimedio indispensabile per risollevare le situazioni economiche, oggettive e soggettive, di un paese come l’Italia che, da diversi anni a questa parte, fa terra bruciata intorno a sé per ciò che riguarda il sostegno dei ceti meno agiati.

Insomma, le prospettive future del prestito d’onore devono necessariamente integrarsi con gli obiettivi di una popolazione che non può più restare al palo, a maggior ragione se si considerano le vocazioni di laureandi e giovani di belle speranze desiderosi di dare una svolta al proprio futuro.

Dettagli e regolamenti del nuovo prestito d’onore

A tal proposito, è stato approvato dal Governo un emendamento della recente Legge di Stabilità che prevede l’erogazione di contributi previdenziali tramite prestiti d’onore per i laureandi dei corsi di medicina, chirurgia, odontoiatria e assimilate, da corrispondere a partire dalla fine del quinto anno del corso di studi fino al momento dell’iscrizione all’Albo professionale. Per i medici, c’è la novità del concetto di autonoma organizzazione ai fini Irap, una soluzione in grado di completare il quadro delle misure votate alla riduzione e alla razionalizzazione fiscale per le imprese e i cosiddetti lavoratori autonomi.

L’emendamento, quindi, afferma che non sussiste autonoma organizzazione ai fini Irap per i medici che abbiano sottoscritto specifiche convenzioni con le strutture ospedaliere per lo svolgimento della loro professione, e che quest’ultima equivalga al 75% del reddito complessivo. Tuttavia, qualora alcuni standard lavorativi e economici vadano ben al di sopra dei requisiti richiesti, il prestito d’onore previdenziale possono autonomamente bloccarsi.

Detto questo va anche precisato che si tratta di soluzioni estremamente interessanti per tutti quei giovani che vogliano terminare il proprio percorso formativo e approcciarsi al mondo del lavoro in modo professionale. Non a caso, è proprio quello il momento in cui si concentrano le difficoltà maggiori dovute, anche, alle necessità economiche.

Il prestito d’onore può essere un’ottima soluzione per aggirare queste problematiche e dare modo ai ragazzi di approcciarsi ad una professione difficile come quella del medico, in un ambito territoriale sempre più complesso e articolato. Per maggiori informazioni sulle modalità di erogazione dei prestiti d’onore e scoprire tutti i dettagli per conoscere regolamenti ed iter burocratici potete fare riferimento a questa pagina: http://www.prestitisbp.com/prestito-donore/462