I migliori luoghi da visitare più particolari di Roma

Roma è piena di luoghi da visitare particolari. Da più di duemila anni la Città Eterna vive, cambia, ed affascina il mondo con il suo splendore. Opere come il Colosseo, i Fori Imperiali o l’Altare della Patria attraggono ogni anno milioni di visitatori. Ma la città riserva sorprese in ogni angolo, anche fuori dagli itinerari tradizionali. Vediamo alcuni luoghi da visitare più particolari di Roma.

Luoghi da visitare: chiese e monumenti particolari

Sapete quante chiese ci sono a Roma? Beh, circa novecento. Sì, avete capito bene, novecento. Ed in ognuna di queste c’è una scultura, un dipinto o un dettaglio con una storia ben precisa. Tra i luoghi particolari di Roma non possono non rientrare quindi delle chiese. Ma non le solite! Ecco qualche esempio:

  • Santa Maria della Vittoria: è una chiesa piccolissima, quasi nascosta. Guardandola da fuori, la scambieresti con mille altre chiese. Ma basta superare la soglia per accorgersi che è unica. Decorata all’inverosimile, ospita una delle sculture più famose del mondo: l’Estasi di Santa Teresa di Gian Lorenzo Bernini. Non serve descriverla, una meraviglia del genere va vista con i propri occhi. La chiesa si trova a pochi passi da Piazza della Repubblica ed è diventata di fama mondiale grazie a Dan Brown, che l’ha usata come scenario del suo libro Angeli e Demoni.
  • San Pietro in Vincoli: si trova tra via Cavour e il Parco di Colle Oppio. La Basilica venne fatta costruire nel 442 dall’imperatrice Licinia Eudossia per ospitare le catene di San Pietro. Venne fatta restaurare nel Rinascimento da Giulio II; è sua infatti la tomba che oggi si trova all’interno della chiesa. A guardia dell’eterno riposo del papa veglia infine il Mosè di Michelangelo, scultura straordinaria del celeberrimo artista.
  • San Luigi dei Francesi: situata a pochi passi da Piazza Navona, la chiesa, risalente al 1518, ospita tre capolavori di Caravaggio: Il Martirio di San Matteo, La Vocazione di San Matteo e San Matteo e l’angelo.
  • Santa Maria del Popolo: eretta nell’omonima piazza, anche questa chiesa ospita opere di Caravaggio: Crocifissione di San Pietro e Conversione di San Paolo. Inoltre, come Santa Maria della Vittoria, è stata utilizzata da Dan Brown per il suo libro.

Roma non è solo chiese. Ci sono tantissimi altri monumenti “laici” da poter ammirare; anche questi sono “posti” particolari:

  • La statua di Pasquino: si trova in Piazza di Pasquino, dietro Piazza Navona. Pasquino è la più famosa statua parlante di Roma; le venivano infatti appesi al collo dei sonetti che prendevano di mira i potenti, come i papi o gli uomini di chiesa. A nulla servirono i tentativi di distruggerla o rimuoverla. La voce di Roma non tacque mai.
  • Il Carcere Mamertino: si dice che sia il carcere più antico del mondo. Forse non è vero, ma rimane un luogo suggestivo. Si trova sotto al Campidoglio ed è visitabile anche all’interno. Delle installazioni di luce interattiva raccontano la storia del carcere. E’ il luogo dove vennero imprigionati Giugurta e Vercingetorige. La tradizione vuole inoltre che tra i suoi prigionieri illustri rientrino anche San Paolo e San Pietro.
  • La Bocca della Verità: si trova nel pronao della chiesa Santa Maria in Cosmedin. Il mascherone, probabilmente un tombino di epoca romana, raffigura un volto con occhi e bocca cavi. La tradizione vuole che, se inserite la mano nella bocca e dite una bugia, vi verrà mangiata la mano.

Dove alloggiare

Roma è piena di strutture ricettive, sia in centro città che in zone più periferiche. Se non potete spendere molto e vi sapete adattare, la soluzione migliore è l’ostello. Ce ne sono molti, soprattutto vicino alla Stazione Termini; le stanze spesso vanno condivise con altre persone. Stesso discorso vale per i servizi.

In alternativa, i bed and breakfast. Più economici di un classico hotel, offrono pernottamento e prima colazione. Rappresentano una buona soluzione per girare la città ed essere liberi di pranzare e cenare dove volete. Potete trovarne di ottimi e a buon prezzo in tutto il territorio cittadino.

Una novità è rappresentata dai day use hotel a Roma: potete affittare la stanza per un solo giorno. Sono una buona scelta per chi non abita lontano dalla Capitale e vuole vedere la città e godersi un buon riposo. Molti inoltre sono dotati di centro benessere: insomma, il binomio relax-cultura diventa imbattibile! Visitare i luoghi particolari di Roma e poi godersi un buon idromassaggio è un’esperienza assolutamente da fare!