Come realizzare un impianto domotico per la tua casa

Se stai cercando di capire come realizzare un impianto domotico per la tua casa vuol dire che è tua intenzione rendere l’ambiente confortevole attraverso l’installazione di una serie di impianti gestibili, con grande facilità, da un un’unica centrale di comando.

Gli impianti di cui stiamo parlando sono diversi e vantaggiosi poiché ti permettono di vivere comodamente tra le mura domestiche e rendere il tuo soggiorno piacevole. Pensa a quanto sia comodo tornare a casa e trovare l’ambiente già riscaldato o ben fresco (in base alla stagione nella quale ti trovi) poiché la tua centralina domotica ha inviato al tuo impianto di riscaldamento o di climatizzazione, qualche ora prima del tuo rientro, il comando di accensione.

Questo è solo un esempio. Si, perché un impianto domotico è molto di più. Esso gestisce numerosi altri sistemi presenti in casa e lo fa da un’unica centralina.In questo post ti diremo come realizzare un impianto domotico per la tua casa in modo semplice e veloce, considerando uno ad uno tutti i passaggi utili alla sua creazione.

Come realizzare un impianto domotico: i passaggi da seguire

Per prima cosa, prendi in considerazione il tipo di casa da gestire mediante impianto domotico: se questa fosse di piccole dimensioni o grande quanto una villa cambierebbe la modalità di progettazione dell’impianto.

Pensa poi ai sistemi da collegare alla centralina domotica. Uno di questi è quello di videosorveglianza. Dalla centralina domotica potrai scegliere quando mettere in funzione le telecamere o se attivare solo parte del tuo impianto (potresti decidere di accendere solo quello volumetrico o solo quello perimetrale).

Pensa poi al sistema di illuminazione interno o esterno alla casa. La centralina domotica alla quale lo collegheresti invierebbe il comando di accensione delle luci poco prima del tuo rientro a casa o di spegnimento all’orario per te più consono. Hai poi una casa piena di aperture e non hai voglia di entrare in ogni stanza, quotidianamente, per aprirle e chiudere tutte? Collega il tuo sistema di tapparelle, tende e veneziane alla tua centralina domotica e stabilisci a che ora queste debbano alzarsi ed abbassarsi. Ovviamente, prima di collegare le tapparelle alla centrale domotica è necessario automatizzarle mediante un congegno elettrico.

Dalla stessa centralina domotica puoi anche regolare l’accensione del tuo impianto sonoro e stabilire, ad esempio, di diffondere la musica in una data stanza e di non ascoltarla in un’altra.

Ogni impianto già installato in casa, può essere dunque collegato alla centralina domotica. In questo modo, avrai la possibilità di gestire tutto da un unico strumento, senza dover installare sulla parete più centraline tante quante sono gli impianti presenti in casa.

Realizzare un impianto domotico gestibile da remoto

Una volta capito come realizzare un impianto domotico e collegati tutti gli impianti alla centralina puoi, qualora questa lo preveda, scaricare l’applicazione apposita sul tuo smartphone e comandare il tuo sistema anche da remoto. Non dovrai, dunque, necessariamente trovarti in casa per regolare il funzionamento dei tuoi impianti ma farlo anche comodamente dal tuo cellulare quando e, soprattutto, da dove vuoi, anche da km e km di distanza.

Adesso sai come realizzare un impianto domotico completo. Cosa aspetti a progettarne uno per la tua casa?