Toliara Tolagnaro, una vacanza fuori dal comune

Il Grande Sud alimenta da sempre le fantasie dei viaggiatori. Questa parte del Madagascar conserva ancora oggi la sua parte di mistero. Scopriamo insieme le zone di Toliara e Tolagnaro una delle più belle località del Madagascar, e percorriamo un viaggio virtuale attraverso la splendida isola.

Da Morondava a Salary, il bellissimo sud ovest

Un viaggio in Madagascar non somiglia a nessun altro. Qui, i paesaggi nuovi sono onnipresenti, sia nelle grandi città che nei piccoli villaggi situati lungo il nostro tragitto che inizia da Morondava, dove ci rechiamo attraverso un volo aereo nazionale, o su strada, a seconda delle tempistiche. Da questa piccola città portuale, capitale della regione Menabe, seguiremo la costa con frequenti soste durante il tragitto. Da Belo-sur-Mer a Manja, Andavadoaka e Salario, godremo di splendidi paesaggi dove la flora e la fauna competono in ingegno per adattarsi all’ambiente. Non mancheremo di fare una sosta al parco Kirindy Mitea, poco noto ai turisti. L’arrivo a Salary lascia sempre impressioni forti, con le sue vaste distese di spiagge di un bianco brillante, in contrasto con la laguna blu.

 

Da Toliara a Lavanono, nel cuore del profondo Sud

Da Toliara, partiamo per Anakao, in barca. Questo villaggio di pescatori sarà il punto di partenza per il grande Sud. Imboccheremo una pista fiancheggiata da un lato e dall’altro da maestosi baobab e da una vegetazione specifica composta fra gli altri da Euforbiacee e Aloe.

A partire da Itampolo, attraverseremo campi di sisal che si estendono a perdita d’occhio. A Lavanono, villaggio ubicato vicino al parco nazionale di Andohahela, gli appassionati di sport da tavola troveranno il loro paradiso. In effetti, il luogo è ideale per i surfisti e gli windsurfisti di tutti gli orizzonti. Qui, ci prenderemo il tempo per goderci la tranquillità e la bellezza del luogo, così come l’ospitalità della gente del posto. Una vera delizia per le persone che considerano il viaggio sinonimo di scambio e di indimenticabili incontri umani.

Tolagnaro, la magnifica

Tra le scoperte immancabili, c’è Faux-cap con le sue vasche di calcare che formano piccole piscine che avanzano verso il mare. Vederle per la prima volta sorprende sempre il nuovo arrivato. Continuiamo verso Fort Dauphin (Tolagnaro), dove la lussureggiante vegetazione succede all’aridità della pista percorsa fino a qui. La baia è fantastica e invita il viaggiatore a rilassarsi. In base alla durata del soggiorno, riprenderemo un volo per Antananarivo, o risaliremo la costa fino a Manakara. Un viaggio che offre davvero avventure da esploratori e paesaggi da sogno.