Meccanica o digitale, quale bilancia è la consigliata?

 

Dubbi amletici attanagliano le nostre menti, soprattutto quando ci avviciniamo a momenti di grande “crisi”, come quella che ci assale all’arrivo dell’estate. No, non parliamo di quesiti filosofici o esistenziali, ma della molto più concreta lotta contro la bilancia per prepararci adeguatamente alla temibile prova costume, che ogni anno mette a rischio il nostro benessere psicofisico.

Occhio al peso. Mantenersi in forma è sicuramente una combinazione di fattori che uniscono attività fisica e regime alimentare equilibrato e sano, ovviamente, ma tenere d’occhio il peso riveste una importanza tutt’altro che secondaria. Ecco allora che sopraggiunge il dilemma citato all’inizio, che riguarda lo strumento che dovrà accompagnarci nelle varie fasi del percorso di dimagrimento che abbiamo iniziato: e dunque, cosa conviene acquistare per pesarci? Meglio una bilancia elettrica o una meccanica? Quale si rivela la più precisa e perché?

Tanta scelta sul mercato. Queste domande, che possono sembrare banali, si rivelano invece ardue, perché oggi il mercato ci mette di fronte a tantissime opzioni, di ogni tipologia e di ogni prezzo, che possono rivelarsi utilissime o poco adatte alle nostre esigenze. Ecco perché è bene informarsi in anticipo, così da mettersi al riparo da ogni tipo di brutta sorpresa, e imparare ad approfittare dei nuovi canali di vendita come i portali online dedicati ad apparecchi sanitari ed elettromedicali, tra cui spicca senza dubbio Medisan Shop, che offre soluzioni come una bilancia pesa persone meccanica prodotta dalla Seca, compagnia tedesca leader del settore.

Addio farmacia. Se fino a qualche anno fa, infatti, per ottenere un dato davvero preciso sul nostro peso corporeo era necessario recarsi presso la farmacia più vicina o attendere il turno di visita dal medico, oggi la tecnologia consente di poter scegliere tra bilance di ogni forma, modelli, funzioni e colore, così da rispondere non solo alle necessità più immediate (appunto, la precisione), ma anche a fattori di tipo estetico e stilistico, per inserire perfettamente questo strumento all’interno della nostra abitazione.

Gli aspetti da valutare. Prima di procedere all’acquisto, dunque, bisogna valutare alcuni fattori che possono orientare la scelta, come l’alimentazione (a batterie o a corrente per le bilance elettroniche, mentre quelle meccaniche sfruttano congegni diversi), la diagnostica (le moderne bilance pesapersone possono fornire dati ulteriori, come l’indice di massa muscolare o corporea) e le dimensioni, intese sia come quelle del dispositivo (che ovviamente devono essere adatte all’ambiente domestico in cui intendiamo conservarla), sia come la portata del peso che è in grado di supportare (in genere, le digitali si fermano a 130 chili circa). Quindi, in sintesi, per un utilizzo domestico una moderna bilancia digitale può rappresentare una soluzione pratica e conveniente.

Prodotto professionale. Se invece portiamo avanti uno studio medico o abbiamo bisogno di un apparecchio specifico, meglio concentrare la nostra attenzione su un prodotto come la bilancia Seca 711, pesa persona meccanica a colonna alta, con tradizionale scala a cursore e possibilità di aggiungere come optional un altimetro che consente di effettuare misurazioni da 60 a 200 cm, per prendere contemporaneamente i dati su altezza e peso della persona. La portata massima di questo dispositivo è di 220 chili, con una divisione di precisione a 100 grammi, che assicurano anche le pesate di pazienti in forte sovrappeso senza perdite di precisione.

Analisi in dettaglio. Merito anche della struttura di alta qualità della bilancia, e in particolare di una base di ghisa e di una colonna portante di acciaio, che garantiscono una posizione stabile e una lunga durata, anche dopo lunghi periodi di utilizzo. Inoltre, la piattaforma è bassa, così da facilitare l’accesso ai pazienti, con un tappetino in gomma rigida antiscivolo che protegge da cadute, e la scala dei valori è facilmente leggibile a livello degli occhi e serigrafata su entrambi i lati, per consentire una lettura in contemporanea sia al medico che del paziente.