Come scegliere il divano: fisso o componibile?

Se state arredando casa o volete semplicemente rinnovare stile, cambiando i vostri vecchi mobili, una delle domande che vi porrete è: come scegliere il divano? La scelta di un divano influisce in modo importante sullo stile di un ambiente interno: un mobile come questo deve essere comodo e confortevole, certo, ma la sua estetica è un aspetto che non può assolutamente passare in secondo piano.

Scegliere un divano significa prestare attenzione a tanti aspetti, a tante sfumature, tuttavia una domanda che si pongono sempre più consumatori è la seguente: meglio un divano fisso o un modello componibile? Vediamo insieme come scegliere il divano di casa, grazie ai consigli di Poltrone&Divani, specialisti da tre generazioni nella vendita di divani a Palermo.

Come scegliere il divano: i divani componibili

I divani componibili si sono affacciati solo da breve tempo sul mercato, e sono subito riusciti a riscuotere un grandissimo successo. I divani componibili, come suggerisce lo stesso nome, hanno una struttura formata da diversi elementi, i quali si possono combinare tra loro in tanti modi differenti in base alle necessità estetiche e di spazio del momento.

Da un divano componibile, per intenderci, è possibile ricavare due divani di dimensioni più piccole, un divano e una poltrona, oppure semplicemente si può ridurne la grandezza nei momenti in cui non si necessita di numerosi posti. Possedere un divano componibile, spesso definito anche come divano modulare, è un’opportunità davvero molto interessante, ma che cosa conviene scegliere? Un divano di questo tipo oppure un tradizionale divano fisso?

Come scegliere il divano: valutiamo gli spazi

La risposta, ovviamente, è molto soggettiva, e dipende dalle proprie necessità e da come si prevede di sfruttare gli spazi a disposizione. Se si intende collocare il divano in un ambiente piuttosto grande, dunque in una stanza in cui vi è la reale possibilità di modificare l’assetto degli interni, scegliere un divano componibile può essere un’opportunità molto interessante.

Acquistare un divano di questo tipo, allo stesso tempo, può essere consigliabile a chi è solito adoperare la medesima stanza in modi differenti, ad esempio a chi spazia dal semplice relax personale, quindi dalla classica serata in casa davanti alla TV, a occasioni in cui si ospitano molti amici per trascorrere alcune ore in compagnia.
La scelta tra un divano componibile e un divano fisso, inoltre, dipende in piccola parte anche dallo stile che si preferisce: i divani componibili sono disponibili in tantissime varianti estetiche, certo, tuttavia i veri "cultori" dei divani classici sono di norma portati ad optare per i tradizionali divani fissi.

É effettivamente impossibile riuscire a riprodurre in varianti componibili quei divani classici che presentano delle lavorazioni artigianali particolarmente elaborate, come è ad esempio il caso dei bellissimi divani Chesterfield inglesi, di conseguenza non desta stupore il fatto che gli amanti del design classico considerino piuttosto raramente questi divani di ultima generazione.
Per gli amanti degli stili moderni, al contrario, quella di acquistare un divano componibile è un’opzione sicuramente più interessante, e probabilmente anche più pratica nell’utilizzo.

Insomma alla fine sarà solo il vostro gusto personale a scegliere cosa è meglio per la vostra casa, l’importante in fondo è che vi piaccia!