I Top Lots d’Arte di Minerva Auctions

 

Minerva Auctions (www.minervaauctions.com) con le sue due aste annuali, rispettivamente in primavera e in autunno, è riuscita a stabilire interessanti record in merito all’arte moderna e contemporanea.

Sotto la supervisione della responsabile del settore Georgia Bava, la casa d’aste ha intrapreso un percorso di grande crescita anche nell’ambito artistico, contribuendo all’affermazione di importanti artiste donne e al raggiungimento di obbiettivi economici da record per alcuni autori.

I lotti di Minerva Auctions

I lotti migliori proposti da Minerva Auctions durante gli ultimi appuntamenti all’incanto sono 6, tutte opere di grande rilievo del periodo moderno e contemporaneo italiano ed internazionale.

  1. Welfarbe I, opera dell’artista italiano Piero Dorazio è uno dei lotti record della casa d’aste. L’olio su tela, che misura 100 x 81 cm, è datato 1960 e presenta la firma dell’artista. Il quadro è stato esposto negli anni a Dusseldorf e Berlino. L’opera è stata battuta a 178.100 euro.
  2. Sub Gratia, un sofisticato olio su tela di Piero Dorazio datato 1969, valutato in sede d’asta tra i 140.000 e 180.000 euro ha raggiunto la vendita a 172.200 euro. Le misure dell’opera sono di 172 x 265 cm e al verso sono visibili etichette e timbri della Galleria dell’Ariete di Milano, della Galleria Martano di Torino e della Galleria Marlborough di Roma.
  3. Oreste e Pilade, olio su tela del 1963, a firma di Giorgio De Chirico è un altro fiore all’occhiello della casa d’aste romana. L’opera, che misura 40 x 30 cm, porta la firma dell’artista e dichiarazioni di autenticità. Oltre alle etichette e timbri delle Gallerie Cafiso di Milano e Falsetti di Prato.
  4. Notturno è un altro top lot di Minerva Auctions, datato 1955. Autore dell’olio su carta applicato a tela è l’artista italiano Osvaldo Licini. L’opera dalle dimensioni contenute misura 25 x 22,4 cm. Anche in questo caso si è superato il valore stimato dalla casa d’aste ed è stata venduta a 68.750 euro.
  5. Linea di Velocità + Forme Volume, opera a firma di Giacomo Balla, datata 1925 circa è un pezzo partito con una base d’asta di 25.000 euro che è stato venduto per la cifra di 37.500 euro. Si tratta di una tempera su cartoncino, dalle dimensioni contenute: si tratta di un’opera che misura 24 x 35 cm.
  6. Verbale d’amore è una delle interessanti opere di Maria Lai, datata 1978. Si tratta di un’opera moderna realizzata con un libro, stoffa, filo rosso e ricamo e presenta le dimensioni 18 x 20 x 8 cm. Contro una stima di 800 – 1.200 euro, il lotto è stato aggiudicato per 11.250 euro.