La ristrutturazione di interni: lavori e servizi più richiesti

Sono molti i lavori e servizi richiesti durante una ristrutturazione di interni, ma ci sono alcuni che più di tutti sono al centro dell’interesse di coloro che effettuano dei lavori al proprio immobile. Sicuramente quello più richiesto in assoluto è il rifacimento dei bagni, dopodiché troviamo le ristrutturazioni parziali che comprendono sia il bagno che la cucina, poi le ristrutturazioni medie che comprendono anch’esse sia il bagno che la cucina, l’abbattimento di uno o più muri, a volte con conseguente posa di un nuovo pavimento anche sull’intero appartamento, come ultimo abbiamo l’imbiancatura, che però solitamente viene effettuata o da un imbianchino scelto dal cliente, o dal cliente stesso.

Ristrutturazioni totali degli appartamenti

Meno frequenti sono le ristrutturazioni totali degli appartamenti, che consistono nel rifacimento di tutti gli interni, compresi il rifacimento degli intonaci, il cambio degli infissi (sia interni che esterni) ed il rifacimento dei gessi imbiancatura.

Capita molto spesso che le forniture dei materiali vogliano venir fatte dai committenti, ma è altrettanto prassi che chiedano alle imprese di procurare loro il materiale, per un semplice fatto economico: infatti a loro viene applicata un’IVA del 22%, mentre alle imprese si applica un’IVA del 10%, quindi è decisamente più conveniente.

Non esistono lavorazioni semplici o difficili in questo settore, è necessario essere precisi sin dall’inizio se si vuole ottenere un ottimo risultato e se non si vogliono complicare le fasi successive.

In base a cosa variano i costi di ristrutturazione degli interni?

I costi della ristrutturazione variano in base al tipo di lavorazione che si deve eseguire, ma anche in base al costo del materiale, cambiano ovviamente le quantità in base al tipo di lavorazione (parziale, totale, ecc..). Ci sono alcune regole fondamentali da seguire se si vogliono stimare nel modo migliore i costi per cercare di ridurli: bisogna innanzitutto misurare le superfici, ovviamente una superficie maggiore avrà un costo maggiore; lo stato di conservazione dei muri incide sui costi, più sono conservati meglio è; gli arredi, una ristrutturazione può dover dire il cambio necessario di alcuni arredi; le rifiniture e lo smaltimento dei rifiuti da parte dell’impresa; infine la collocazione geografica, ristrutturare in una città piuttosto che un altra potrebbe causare una variazione dei costi.