Come scegliere un buon kit per la nail art

La ricostruzione delle unghie e la nail art, in generale, sono sempre più apprezzate da donne di tutte le età, che hanno sviluppato una vera e propria passione per unghie colorate, decorate con gel permanenti e semipermanenti, che mutano colore a seconda della temperatura e chi più ne ha più ne metta.

Avere le unghie curate è indispensabile se si vuole sempre essere perfette dalla testa ai piedi ed è sempre un ottimo biglietto da visita in qualsiasi situazione. Per ottenere buoni risultati, naturalmente, è necessario disporre dell’adeguata attrezzatura. Una domanda allora sorge spontanea a chiunque voglia avvicinarsi a questo mondo, sia da professionista che da principiante: come scegliere un buon kit per nail art, più precisamente per la ricostruzione delle unghie?

Se avete già provato ad acquistarne uno, avrete sicuramente potuto notare la varietà e multiformità dell’offerta.  In commercio, infatti, ci sono kit di diversa fattura, tipologia e prezzo che possono mandare in confusione chiunque, anche chi magari vuole acquistare il prodotto per farne un uso professionale. La prima cosa che si raccomanda, se stai provando ad orientarti tra le varie offerte presenti sul web, è quella di diffidare da prezzi troppo bassi.

Non si esclude che kit per la ricostruzione unghie di buona qualità possano essere messi in offerta, ma bisogna sempre verificare prima dell’acquisto la provenienza del prodotto, gli accessori presenti e la marca. Prima di scegliere un kit per evitare che l’utilizzo dei prodotti in esso contenuti possa essere un pericolo, per la tua salute o per quella delle persone a cui ricostruisci le unghie, è necessario verificare che esso sia approvato dal Ministero della Salute, e che riporti il marchio CE.

Detto questo in un buon kit per la ricostruzione delle unghie non possono assolutamente mancare alcuni elementi, in assenza dei quali è molto difficile o addirittura impossibile eseguire un lavoro fatto bene.

Lo strumento che non può assolutamente mancare nel tuo kit ideale è una lampada UV. Senza la lampada, infatti, è necessario polimerizzare il gel e asciugarlo. Nel kit devono essere presenti un gel base modellante e sigillante, il Primer che permette di omogenizzare l’unghia naturale al gel e i pennelli per stenderlo.

Non possono mancare, infine, lime di varia misura insieme al caratteristico pennello di setola in grado di rimuovere la polvere della limatura; Tip e colla per allungare le unghie e il cutter per modellarle. In aggiunta a questi elementi, un kit per la ricostruzione unghie che si rispetti, può contenere anche disinfettante per le mani, olio per cuticole e il rotolo di Pads, che serve a non lasciare alcun tipo di residuo sull’unghia.
Bene: ora siete pronte per acquistare il vostro primo kit.

/