Risparmiare sui consumi del forno elettrico

Solitamente si usa il fornetto elettrico per cucinare ogni genere di prodotto, ma come ben sappiamo, gli elettrodomestici che utilizzano le resistenze tendono a consumare parecchi kw. Se anche tu utilizzi spesso il forno per cucinare carne, verdure, pasta, pizza e dolci, ti sarai sicuramente accorto che il contattore in quei momenti genera un dispendio di energia non indifferente.

Per ovviare a questo problema è importate attuare dei piccoli accorgimenti, utili per risparmiare sui consumi della corrente elettrica della tua abitazione. Il forno elettrico tende a consumare maggiormente nelle fasi di riscaldamento, quando arriva a temperatura i consumi diminuiscono. Considera che se vai a impostare un forno a 180 gradi avrai un assorbimento di circa 800 kh nei primi venti minuti e ci circa 1000 wh dopo sessanta minuti.

Un kw viene a costare circa 0,22, quindi se fai un po i conti ti accorgerai che i consumi sono nettamente superiore rispetto ad un forno a gas. Se vuoi risparmiare è meglio che utilizzi un fornetto elettrico con la funzione ventilata visto che ti consente di risparmiare 1/3 della corrente elettrica normalmente assorbita da un modello statico.

Tieni sempre pulito la parte interna del forno, in modo da far distribuire in modo uniforme il calore e quindi accelerando i tempi di cottura. Utilizza i contenitori adatti alle cotture in forno, anche in questo modo avrai la possibilità di velocizzare la cottura. Un altro piccolo consiglio è quello di non aprire troppe volte il portellone del forno, eviterai la dispersione di calore e l’accensione continua delle serpentine.