Safari in Africa

Viaggiare in Africa è il sogno di molti. Lo è anche il forte desiderio di vedere quegli spazi rimasti quasi incontaminati dalla presenza dell’uomo, col loro equilibrio naturale e la fauna libera di compiere il proprio cerchio della vita. Con un safari si potranno osservare branchi di leoni che sonnecchiano all’ombra di un albero, i leopardi, gli elefanti o ancora una mandria di enormi e bellissimi bufali. L’Africa è sicuramente un continente magico che conserva nella sua essenza qualcosa di speciale…dopotutto, è il luogo in cui la vita ha avuto inizio. I paesaggi sono meravigliosi, vi sono le foreste pluviali, le savane e i deserti, i villaggi e un cielo stellato che nei pressi delle città non sarà mai possibile osservare.

Quali posti visitare?

Compiere un safari in Africa non è come compiere un viaggio in qualsiasi altro luogo del mondo, è un’esperienza che ti cambia, che necessita avventura e spirito adattivo. Rimarrete meravigliati dalla potenza primordiale della natura. Grazie ai safari è possibile vedere coi propri occhi cosa significa vivere con quello che la natura offre, si potrà osservare la lotta alla sopravvivenza, il controllo del territorio. I paesaggi africani sono, poi, incredibilmente diversi tra loro: abbiamo i deserti come quelli in Namibia, le foreste in Uganda, le sconfinate pianure della Tanzania…e questi sono solo alcuni dei posti che è possibile visitare grazie ad un safari. Per maggiori informazioni su come prenotare un safari o su come organizzare un viaggio in Africa, clicca qui.

Le meraviglie della Tanzania

Uno dei posti da visitare, oltre al Kenya, è appunto la Tanzania. Essa ospita, nei suoi territori, un numero incredibile di specie diverse. Diciamo che è praticamente possibile osservare tutte le specie di animali che vivono nel continente africano. Esso, infatti, presenta 15 parchi nazionali, molte aree di preservazione delle foreste e degli ambienti marini, e ben 3 aree considerate riserve della biosfera. La Tanzania è attraversata dai due fiumi più grandi del pianeta, il Congo e il Nilo, il grande lago Vittoria e quella Tanganica. Un’altra peculiarità della Tanzania è la presenza del famoso cratere Ngorongoro, caratterizzato da una profondità di 700 metri e un diametro di ben 18 chilometri. La vista dalla cima del cratere è meravigliosa, cosi come lo è la discesa al suo interno. Un altro luogo da visitare è il Parco Nazionale del Serengeti, che nella lingua Masai, il suo significato risulta essere “il luogo dove la terra non finisce”. E’, infatti, caratterizzato da sconfinate pianure dove è possibile scrutare milioni di animali che cacciano o che brucano: questo parco presenta il numero maggiore di animali erbivori di tutto il mondo! Per chi si trova in Tanzania sarà anche possibile alternare l’esplorazione del safari con un periodo di relax a mare poiché ci si trova nelle vicinanze delle spiagge paradisiache dello Zanzibar.