copertura area magazzino

Come aumentare le aree di magazzino in modo economico

Carichi di merce speciali, superfici aziendali scoperte, zone da adibire al rimessaggio di mezzi: sono varie le motivazioni che portano le aziende a voler aumentare le aree di magazzino.

Tipologie di coperture industriali economiche

Dopo aver appurato il motivo della scelta, si punta spesso all’obiettivo economicità. La scelta ideale include una dotazione industriale resistente, sicura, versatile, veloce da costruire e chiaramente economica.

Scopriamo assieme quali sono le soluzioni che si avvicinano di più a queste caratteristiche.

Coperture in pannelli sandwich

Tra le scelte più apprezzate per aumentare le aree di magazzino in modo economico troviamo le coperture in pannelli sandwich.
I pannelli sandwich sono composti da due strati di materiale rigido tenuti assieme da un elemento connettivo morbido.
Vengono utilizzati per non disperdere all’esterno della copertura il freddo o il caldo, fungendo da membrana isolante che favorisce il risparmio di energia.
Le aziende che scelgono queste particolari coperture trattano in genere prodotti freschi o lavorano con temperature controllate che devono in qualche modo evitare gli sbalzi termici.
Il prezzo è uno dei punti di forza della copertura e tra gli altri vantaggi possiamo includere la facilità di montaggio e smontaggio, il rispetto delle norme anti sismiche, resistenza al fuoco e tempi di costruzione molto rapidi.

Capannoni mobili senza concessione edilizia

Alcuni capannoni, quelli definiti mobili, hanno il vantaggio di godere di una burocrazia agevolata.
I capannoni mobili sono quelle coperture costituite di acciaio e telo di copertura in pvc, alla cui base vengono installati sistemi per la movimentazione della struttura.
Comode, versatili ed economiche ma soprattutto realizzabili in tempi brevi.
Le coperture mobili su ruote, infatti, non richiedono permessi per la costruzione. La normativa che regola i capannoni mobili richiede che venga stilata una dichiarazione con effetto immediato chiamata S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).
La dichiarazione appena citata permette di dare subito inizio ai lavori, con la possibilità di essere fermati solo in caso di segnalazione di eventuali irregolarità da parte dell’amministrazione comunale.
C’è da dire che sono regolamentazioni molto specifiche e che cambiano di comune in comune: è sempre una buona idea chiedere maggiori informazioni al proprio comune prima di procedere con l’acquisto.

Coperture di seconda mano

Se l’acquisto di una copertura per il magazzino è troppo costosa, perché non puntare al mercato dell’usato?
I capannoni di seconda mano sono una delle soluzioni che offrono le aziende produttrici del settore.
Tutti gli elementi strutturali devono essere controllati da tecnici specializzati con lo scopo di adocchiare le parti danneggiate da sostituire e garantire così il massimo della sicurezza e dell’efficienza.

Modelli di coperture economiche

Una volta appurato il tipo di materiale da utilizzare e il fornitore al quale rivolgersi è importante capire il modello di copertura che possa risolvere i problemi logistici industriali al minor costo possibile.
Quando si pensa alla superficie da dedicare ad un magazzino si decide di puntare a strutture laterali oppure indipendenti.
I capannoni laterali sono quelli che necessitano collegamenti fisici su uno o più lati con fabbricati esistenti.
Sono dei veri e propri prolungamenti delle aree di magazzino ma possono essere utilizzati anche per altri scopi; è il caso di reparti per produzioni particolari o come zona di rimessaggio di mezzi o macchinari industriali.
La scelta più economica in assoluto, però, è quella identificata nelle strutture chiamate indipendenti. Il motivo di tale risparmio è dato dalla caratteristica di essere realizzati in tempi brevi e comunque inferiori rispetto alle soluzioni laterali.
L’unico aspetto negativo è la necessità di possedere un ampio spazio da dedicare alla struttura. Le strutture indipendenti non avendo collegamenti con altri edifici, vengono spesso installati al centro di spiazzali.