aprire negozio sigarette elettroniche

Come aprire un negozio di sigarette elettroniche online

9 / 100 SEO Score

Dopo il boom di aperture di negozi per sigarette elettroniche, avvenuto tra il 2012 e il 2013, il settore dello svapo ha dovuto rallentare a causa delle leggi che hanno cercato di ostacolarlo.
Le normative nascono a causa della grande diatriba avvenuta tra le sigarette elettroniche e le sigarette tradizionali: quali sono più dannose alla nostra salute?

Per il momento si dice che la sigaretta elettronica (anche detta e-cig) sia più salutare e i trend delle sigarette elettroniche per lo svapo sono in aumento; si è sempre più spesso alla ricerca di informazioni su come aprire un negozio di sigarette online, risparmiando così sui costi di gestione e dell’affitto del locale.

La tendenza all’acquisto di sigarette elettroniche online

Al giorno d’oggi, come per qualunque altro prodotto presente sul mercato, anche per le sigarette elettroniche la gente preferisce acquistare online comodamente da casa.

Il mutare degli stili di vita ha portato le persone ad essere sempre di corsa, colmi di impegni e poco tempo per la spesa in un negozio fisico; stesso discorso vale per i prodotti per lo svapo.

C’è da dire che ad acquistare online sono principalmente persone che hanno già provato le sigarette elettroniche e riescono a riconoscere con facilità le varie tipologie di liquidi sul mercato.

Chi sta cominciando o vuole smettere di fumare quelle tradizionali, invece, preferirà recarsi in un negozio fisico e ricevere maggiori informazioni dal titolare del negozio.

Per questo motivo l’apertura di un negozio online non esclude quello del negozio fisico. Se si ha la possibilità di aprire sia un e-commerce che un negozio nella propria città tanto di guadagnato!

Cosa serve per aprire un negozio online?

E’ chiaro che aprire un negozio di sigarette elettroniche online non sarà mica una passeggiata: bisognerà riservare delle spese per la promozione del negozio, per la creazione e lo sviluppo del sito web e tutti gli altri oneri che possono essere utili per avviare con efficacia l’attività.

Oltre alla mera creazione dell’e-commerce è essenziale avere e un fornitore affidabile che sappia garantire assistenza non solo nella scelta dei prodotti ma anche per quanto riguarda il processo di spedizione e tutta la fase di post-vendita (cambi, resi, eventuali malfunzionamenti).

Se si vuole aprire un negozio di sigarette elettroniche online, bisognerà inoltre avere un magazzino nel quale stoccare tutti i prodotti oppure entreare in partnership con un dropshipper. L’affiliazione con un dropshipper permetterà di ordinare le quantità desiderate e di consegnarle in breve tempo, evitando le spese per la gestione di un magazzino. Il dropshipping di sigarette elettroniche su Aer-wsale, ad esempio, fornisce prodotti originali e di altissima qualità, spedisce rapidamente in 24/48 ore e non obbliga a spese minime per gli ordini.

La normativa in termini di vendita online di sigarette elettroniche

Con le novità introdotte nel 2018, i negozio online di svapo potevano vendere unicamente dispositivi, mentre per l’acquisto dei liquidi ci si doveva rivolgere alle tabaccherie entrate a far parte del Monopolio dello Stato.

Solamente con la legge del 2019 sono state introdotte importanti novità (come l’obbligo di un deposito fiscale autorizzato per la vendita di liquidi contenenti nicotina) oltre che un notevole ribasso delle tasse.

Il mercato delle sigarette elettroniche online ha quindi ripreso il suo cammino, con l’unica condizione che ogni sito abilitato alla vendita sia dotato di filtro d’accesso per i minorenni.