Come investire nei diamanti? Come ottenere un ricavo? 1

Come investire nei diamanti? Come ottenere un ricavo?

Sul mercato degli investimenti sono molti i rischi che si incontrano ogni giorno ed è per questo motivo che stanno nascendo nuove alternative di investimento. Negli ultimi anni tutto il mondo sta iniziando ad apprezzare nuovamente le materie prime, tra cui i diamanti.

Nei momenti di crisi in cui la finanza attraversa forti tempeste, il valore dei diamanti come quello dell’oro cresce. Sono molti i motivi per cui l’investimento in diamanti è considerato vantaggioso: sono oggetti molto piccoli ma tanto preziosi, i diamanti sono costituiti da un materiale che non si deteriora quindi è un bene durevole, sono a prova di inflazione, infine possiamo anche indossarli su anelli o collane.

Come investire nei diamanti

Investire nei diamanti è molto semplice ma bisogna essere a conoscenza delle basi per poter evitare eventuali truffe. Per poter evitare i rischi bisogna sapere che i diamanti hanno quattro pilastri base, e sono: taglio, purezza, colore e peso in carati.

Prima di investire nei diamanti bisogna fissare un budget, anche se inizialmente il prezzo è alto vale la pena andare fuori budget.

Prima di catapultarsi in un acquisto di un diamante bisogna ricordarsi di acquistare solo diamanti certificati, ogni modifica che viene apportata al diamante può modificarne il valore, e di affidarsi a Banco Diamanti, operatori seri e professionali con i requisiti di legge.

Quando si acquista nel settore dei diamanti è importante non acquistare pezzi che già tutti possiedono. Acquistare un diamante raro ad esempio: un diamante blu o un diamante rosa, in futuro si potrà sfruttare la rarità.

Se si acquista un diamante su montatura è molto probabile che non verrà valutata o addirittura il suo valore sarà pari a 0 siccome il valore della transazione si baserà solo sul valore del diamante, per cui è consigliabile valutare le due cose in modo del tutto separato.

I rischi di investire nei diamanti

I rischi più grandi nell’investimento dei diamanti sono principalmente 3:

Non trovare prezzi trasparenti: la quotazione di altre materie prime come l’oro e l’argento può essere monitorata sul mercato, quella dei diamanti no. Esiste un listino prezzi per quanto riguarda i diamanti ma non è considerato molto utile, siccome prende in considerazione sono fatti come carati, colore e purezza. Il consiglio più ricorrente è quello di acquistare da un rivenditore che sia corretto e rinomato.

La difficoltà della liquidazione: acquistare un diamante è molto semplice, ma venderlo può essere molto difficoltoso. Non tutte le aziende che comprano diamanti pagano bene, infatti si consiglia di vendere i diamanti all’asta.

La pazienza: i diamanti hanno pochi picchi di valore negli anni, quindi bisogna considerare l’acquisto di un diamante un investimento a lungo termine.

I diamanti sono un buon investimento?

Ogni investimento è un rischio da correre e comporta sempre un pò di speculazione. Ma se si sente il desiderio di investire in questo nuovo settore in espansione, si consiglia di investire in modo intelligente basandosi sui consigli principali.