Vino italiano, cultura e tradizione del Bel Paese tra cantine ed enoteche 1

Vino italiano, cultura e tradizione del Bel Paese tra cantine ed enoteche

La cultura del vino italiano ha origini remote e una tradizione millenaria. Si pensa infatti che la produzione di vino nel Bel Paese sia inizia per oltre cinquecento anni prima di Cristo.

Dalle cantine alle enoteche, dalle fiere dedicate al nettare di Bacco ai corsi da sommelier, il vino ha sempre fatto parte della cultura eno-gastronomica italiana e continua a presentarsi, nel panorama internazionale, come uno dei prodotti maggiormente apprezzati. Sommelier ed enoteche tradizionali ed online, come Enoteca Properzio, possono consigliare il vino migliore per ogni occasione.

Qualità: DOP, DOC, DOCG

Il vino italiano è noto, oltre che per la sua qualità e per la sua fama, anche per essere altamente controllato e per rispondere ai più severi standard qualitativi.
Le varie sigle che si trovano sulle bottiglie di vino italiano ne garantiscono la qualità e la filiera d’origine, così da aumentarne maggiormente il pregio e il valore, ma anche la qualità e il gusto.

DOP
La sigla DOP – Denominazione di Origine Protetta è l’acronimo di un marchio gestito a livello europeo che marchia un prodotto giuridicamente dichiarando che le qualità del prodotto stesso sono parte di una determinata regione di origine.

Quel prodotto è così proprio perché le sue caratteristiche geografiche e di provenienza si combinano insieme generando un vino, nel nostro caso, unico e inimitabile.

DOC
La sigla DOC – Denominazione di Origine Controllata è utilizzata esclusivamente nel settore enologico e certifica che il vino è stato prodotto utilizzando uva di una determinata zona. Ne consegue che, certificando la zona di provenienza, il vino abbia anche determinate caratteristiche proprie della regione geografica di appartenenza.

DOCG
La sigla DOCG – Denominazione di Origine Controllata e Garantita è tutta italiana e garantisce, come sottolinea l’acronimo stesso, la provenienza geografica del vino stesso.

La qualità del vino e le sue proprie caratteristiche sono totalmente dipendenti dalla geografia del luogo da cui proviene, persino il gusto è direttamente collegato alla zona di origine.

Riconoscimenti

Ci sono moltissimi vini italiani famosi in tutto il mondo, acquistati dagli esperti enologi e dagli amanti del nettare degli Dei, tra i quali spiccano numerosi vini premiati e riconosciuti preziosi.

Dall’Alto Adige alla Campania, dalla Lombardia al Veneto, dal Piemonte alla Sardegna, passando per la Sicilia e per l’Umbria, la penisola si distingue per una qualità di vini eccellenti apprezzati in tutto il mondo.

I riconoscimenti attribuiti ai vini italiani sono prestigiosi, eccone alcuni: Tre Bicchieri Gambero Rosso, Premio Douja d’Or, The Champagne Sparkling Wine World Championship, Premio Qualità Italia e molti altri.

Il mercato online del settore enologico

Il settore dei vini ha conquistato il mercato online, come avrebbe potuto non farlo?

Grazie all’e-commerce, le cantine e i rivenditori di vino possono raggiungere un pubblico ampissimo, aumentando addirittura l’offerta di vini in vetrina.

Dai vini da tavola a quelli più pregiati, il mercato enologico online è davvero ricco di proposte e sempre in linea con le esigenze del mercato.

Nel panorama dell’e-commerce enologico, non mancano i vini premiati, quelli più famosi e quelli ancora da scoprire. Le esigenze della clientela sono sempre soddisfatte, spesso anche per acquisti stock con sconti convenienti.