Interior design in stile industrial: caratteristiche principali 1

Interior design in stile industrial: caratteristiche principali

Lo stile industriale è lo stile che comunemente viene usato negli spazi abitativi quali loft e open space; essendo privi di tramezzature dispongono generalmente di ampi spazi ariosi, imitando al meglio le vere aree industriali.
Questo stile nasce intorno agli anni 50 a New York dal riadattamento di zone dismesse che un tempo ospitavano uffici, industrie e vecchie fabbriche. Oggi ha avuto un’evoluzione particolare nel mondo dell’interior design fino ad arrivare alle abitazioni (ed esercizi commerciali) di lusso: in questo caso si parla di industrial chic.
L’arredamento in stile industriale permette il recupero degli spazi, ecco perché i loft e gli open space sono gli spazi abitativi più adatti da adibire con questo stile.
Gli ambienti si presentano spesso molto alti e dotati di soppalchi ai quali si accede attraverso scale in ferro, il solaio di copertura sarà composto in travi a vista spesso in legno o acciaio con impianti ben in vista; lo stile industriale per eccellenza vuole infatti che condotte e tubi non siano nascosti.
Optare per pavimenti a superficie continua è ideale per ottenere oltre che un grande impatto estetico anche praticità e versatilità.
Queste superfici essendo prive di fughe donano un risultato che combina diversi stili fra loro tra cui quello classico, moderno e industriale, risultando così originali soluzioni decorative dai piacevoli contrasti.
Si caratterizza per un design estremamente semplice basato su linee rette, sobrie ma nette e per l’utilizzo di materiali poveri ma al contempo duri e resistenti.
Le pareti vengono spesso lasciate al loro stato grezzo con mattoni a vista oppure da tinte sui toni del bianco panna o tortora.
Le vetrature saranno molto ampie per donare luminosità e aria agli ambienti con infissi alternati da parti fisse e parti apribili.
I metalli ferrosi risultano essere i più utilizzati, anche se rendono gli ambienti freddi, per cui sono consigliabili il legno e il rame adatti per donare agli ambienti un tono più caldo.
Per quanto riguarda l’arredamento occorre scegliere i giusti pezzi, e questo rappresenta l’operazione più difficile.
In tal caso gli arredi sono funzionali e assolutamente basici per cui sarà necessario dotarsi di pezzi essenziali che possono riguardare anche oggetti di recupero, per esempio gli oggetti vintage.