A cosa serve una ispezione fognaria? 1

A cosa serve una ispezione fognaria?

Alcuni di voi ricorderanno la vecchia pubblicità che recitava: “Prevenire è meglio che curare”? È stato un tormentone negli anni 90. Ebbene, quel tormentone diceva una cosa profondamente vera: prevenire è meglio, meno costoso e meno impattante che curare. Il principio della prevenzione è frutto della stessa moderna concezione che è alla base di pratiche virtuose come lo smaltimento di oli esausti o lo sfruttamento di energie rinnovabili.

Adattando questo adagio alle condutture fognarie, questo principio può essere applicato utilizzando il sistema di ispezione fognaria che, analizzandone lo stato ed evidenziando la necessità di una manutenzione, può contribuire ad evitare problemi molto più gravi. 

Come evidenziato da Autospurgo Roma, ditta che da anni si occupa di spurghi nella Capitale, l’importanza di mantenere le reti fognarie pulite e manutenute è fondamentale in una casa o in un’azienda perché una rete che funziona bene svolge il fondamentale ruolo di eliminare rifiuti e i cattivi odori. L’ispezione fognaria può servire proprio per essere sicuri che le attività di manutenzione e pulizia sono state regolarmente effettuate e tenere lontani problemi piuttosto antipatici.

 

Perché effettuare un’ispezione fognaria?

A tutti può essere capitato di notare malfunzionamenti con la propria rete fognaria come scarichi lenti o gorgoglii misteriosi. Avere la certezza dell’origine di questi malfunzionamenti, può essere una fortuna perché permette di andare sul sicuro al momento dell’intervento. L’ispezione fognaria permette esattamente questo: rilevare problemi che possono essere importanti come radici che si infiltrano nelle condutture, la  corrosione o il loro disallineamento attraverso una sonda con telecamera ad alta risoluzione che fornisce immagini a colori inserita da personale esperto all’interno delle tubature che corrono sia verticalmente che orizzontalmente. 

Questo esame rileverà esattamente il punto in cui si trova il problema con una precisione che dall’esterno sarebbe praticamente impossibile da rilevare: questo permetterà un intervento preciso e risolutivo senza dover smantellare e ripristinare pavimenti, massetti e manto stradale come accadeva con i sistemi tradizionali.  Questo a sua volta si può tradurre in un notevole risparmio di tempo e di risorse. 

 

Quando effettuare un’ispezione fognaria?

Dopo aver eseguito un’approfondita pulizia delle tubature, si può effettuare una videoispezione finalizzata a raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Controllo delle pareti del condotto fognario per ricercare eventuali problematiche
  • Individuare problemi e ostruzioni degli impianti di scarico senza demolizioni inutili
  • Ripristinare la portata della fognatura in presenza di accumuli
  • Collaudare i nuovi condotti
  • Revisionare la mappa di un sistema fognario con le eventuali modifiche intercorse

 

Come si effettua un’ispezione fognaria?

La videocamera utilizzata per la videoispezione consente di esaminare attentamente fino a 200 metri di condutture ed è dotata di uno zoom che permette di osservare anche dettagli minuscoli. Gli operatori esplorano le tubature e possono, quando riscontrano un’anomalia, fermarsi sul punto, ingrandirlo, fotografarlo ed inserire note e commenti oltre che capire esattamente dove si trova il punto interessato dall’anomalia. Con l’aiuto dell’apposito software video ed immagini possono essere salvate ed esportate su DVD o USB per essere in seguito consegnate al cliente.

In presenza di un malfunzionamento fognario la videoispezione permette di rilevare le problematiche esistenti focalizzando l’intervento solo sul punto in cui si trova il guasto, evitando demolizioni non necessarie.