collegamento fase e neutro

Come collegare fase e neutro ad una presa elettrica

Partiamo subito dal concetto che collegare fase e neutro ad una presa elettrica è un operazione relativamente semplice, ma che nasconde qualche insidia per i non esperti del cosiddetto “fai da te”. Per questa tipologia di persone invitiamo quindi alla calma ed alla prudenza, esaminando con particolare attenzione tutti i vari passaggi necessari per poter disporre in sicurezza e tranquillità una simile operazione. In questo articolo spiegheremo brevemente come poter collegare fase e neutro ad una comune presa elettrica senza rischi, in tutta sicurezza. Ti basterà seguire questi passaggi, scritti con l’aiuto dell’elettricista a Roma consultabile su questo sito web.

Cosa sono la fase e il neutro

Il primo passo da eseguire è sempre quello di inserire la presa nel relativo supporto, riuscendo ad incastrarla perfettamente, tramite le sue guide ad aletta. Nella parte posteriore della presa troverete sempre i morsetti che andranno poi stretti ed agganciati con le viti a fine lavoro, per garantire stabilità e chiusura a tutto l’impianto. Partiamo quindi con un semplicissimo ma fondamentale concetto, da non scordare mai. I cavi del neutro sono sempre o blu o celesti, mentre i cavi della cosiddetta fase si presentano di colore nero o marrone, a volte grigio.

Per i neofiti, la fase è molto semplicemente il cavo che trasporta la corrente in tutto l’impianto, mentre il neutro è attraversato dalla corrente di ritorno portata appunto dalla fase. Troviamo anche il cavo della messa a terra, di colore giallo-verde. Esso è di vitale importanza, in quanto funge da salva vita. Chiariti questi semplici concetti andiamo a vedere come collegare i cavi.

Come effettuare i vari collegamenti alla presa elettrica

In questa fase dovremmo collegare i vari cavi nei relativi buchi. Ovviamente dovrai inserire la cima del cavo scoperto, con i relativi fili di rame, all’interno della sua piccola presa. Se stai cambiando una presa guasta o difettosa, ti basterà molto semplicemente riportare esattamente lo schema precedente.

Se stai inserendo una nuova presa, senza nessuna possibilità di copiare, ti basterà sapere che l’alloggio del cavo della messa a terra, il primo che va inserito è rappresentato dal classico simbolo della freccia all’in giù, generalmente posizionato al centro dei 3 buchi. Successivamente andranno collegati la fase e neutro nei 2 relativi buchi mancanti. Generalmente il cavo neutro va in basso, il cavo della fase invece potremmo posizionarlo nella parte alta del morsetto.

Ed ecco montata e collegata una fase e neutro direttamente ad una presa elettrica. Successivamente potremmo quindi andare ad incastrare l’alloggiamento della presa direttamente nel muro.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Leggi anche come misurare un cortocircuito con il tester!