come ottenere il bonus caldaie 2021

Come ottenere il bonus caldaie 2021

Questi mesi si sono rivelati fondamentali per chi sta rimodernando la propria abitazione, infatti, sono molti i bonus che possono essere utilizzati per sostenere tutte quelle spese riguardanti la sostituzione degli elettrodomestici o del mobilio della propria casa. Tra i tanti incentivi a disposizione, oggi ti parliamo del Bonus Caldaie 2021 e di come fare per ottenerlo. Ad aiutarci nella stesura dell’articolo le informazioni fornite dall’idraulico a Genova consultabile su questo sito web.

Bonus Caldaie 2021: in cosa consiste

Partiamo dalle basi, il Bonus Caldaie 2021 è uno sconto che viene applicato nel momento in cui si decide di acquistare una nuova caldaia a condensazione sostituendola con quella vecchia e aumentando l’efficienza energetica dell’abitazione. Varia in base alla classe energetica ed al tipo di modello scelto.

Infatti, se il macchinario che acquisterai sarà di classe A, usufruirai di una detrazione fiscale che può oscillare tra il 50% fino ad un massimo del 65%, deciso in base al tipo di montaggio ed alle valvole di termoregolazione che verranno installate. Ti ricordiamo che sono diverse le variabili che possono influire sullo sconto che potresti ottenere, per questo ti ricordiamo sempre di confrontarti anche con il venditore per avere ulteriori delucidazioni.

Purtroppo il bonus è molto rigido e nel caso in cui deciderai di optare per un modello con classe B od una più bassa, non si otterrà alcun tipo di incentivo.

Bonus Caldaie 2021: come viene applicato lo sconto

La nuova manovra emessa nel 2020 e confermata anche per quest’anno, prevede un solo metodo con cui viene elargito lo sconto, ossia tramite una detrazione Irpef divisa equamente in 10 anni. Infatti, se nel 2019 era disponibile anche una modalità che prevedeva un rimborso rapido e presente nella fattura d’acquisto, nel 2021 viene usata esclusivamente la divisione in 10 importi dello stesso valore, che dovranno essere presenti nella dichiarazione dei redditi dall’anno successivo all’acquisto fino ai prossimi 10 anni a venire.

Da non dimenticare inoltre, che questa tipologia di bonus può essere estesa anche nel caso tu abbia in mente di installare generatori d’aria, infatti in questo caso ti spetterà una detrazione del 65%. Molto più modesto sarà lo sconto, se vorrai montare una caldaia di condensazione con una classe energetica di tipo A al posto del tuo climatizzatore invernale. Infine, ci teniamo a ricordarti che per usufruire del Bonus Caldaie 2021 dovrai necessariamente effettuare il pagamento dell’impianto con un bonifico parlante, per rimanere in regola con la legge Ecobonus.

Ecco di seguito le indicazioni passo passo per ottenere la detrazione fiscale:

 

bonus caldaie 2021

Bonus Caldaie 2021: variante Ecobonus 110%

Un ultima voce da citare è la novità introdotta di recente per far fronte alle difficoltà economiche dovute dal Covid-19, ossia l’Ecobonus 110%. Ovviamente per usufruirne è necessario rispettare diversi requisiti fondamentali, primo fra tutti la necessità di essere un privato, escludendo di fatto dallo sconto tutte le aziende ed inoltre i lavori dovranno effettuati solamente sulla prima casa, od anche sulle seconde, a patto che siano non unifamiliari.

Il problema maggiore per usufruire dello sconto è quello di dover necessariamente eseguire dei lavori al proprio appartamento, dovendo migliorare la propria resa energetica di 2 classi superiori a quella che hai attualmente. Insomma in conclusione, ti consigliamo di prendere in considerazione questa ipotesi solo se hai in mente di effettuare dei miglioramenti sostanziali alla tua abitazione.

Questo articolo ti è stato utile? Leggi anche questo articolo su come cambiare il termostato!