Come proteggere il tuo cane dallo shock da trasloco? 1

Come proteggere il tuo cane dallo shock da trasloco?

Si dice che il cane sia un animale poco interessato alla casa in cui vive e che la sua casa sia ovunque sia il suo padrone. Se così fosse, si potrebbe affermare che un trasloco non ha alcun effetto negativo su un cane. 

Ma è davvero così? Qualora così non fosse, come puoi aiutare il tuo amico a soffrire il meno possibile per il tuo trasloco ed aiutarlo ad adattarsi alla nuova situazione? 

Dopo aver ascoltato il parere di veterinari e di esperti titolari di ditte di traslochi Perugia, possiamo innanzitutto smentire il luogo comune iniziale: i cani sono molto simili ai loro padroni, quindi sono sensibili ai cambiamenti proprio come noi lo siamo. 

Perché un cane può soffrire per un trasloco? 

I nostri amici cagnolini sono piuttosto abitudinari e notano quando cambiamo qualcosa nella loro routine: sono quindi perfettamente in grado di notare se la loro casa è il loro ambiente sono cambiati. 

Inoltre sono animali territoriali e toglierli dalla loro zona li disorienta molto, soprattutto i maschi. La nuova casa e la nuova zona con odori e situazioni completamente diversi, con la presenza di altri suoi simili a lui o lei sconosciuti potrebbero innervosirlo e turbarlo. 

C’è una buona notizia però: c’è qualcosa che puoi fare per aiutare il tuo cane ad abituarsi alla nuova casa, e inoltre, il tuo impegno nell’aiutarlo può fare la differenza. 

Come puoi aiutare il tuo cane ad abituarsi alla nuova casa? 

Come padrone del tuo cane puoi fare molto, sia prima che dopo il trasloco. Innanzitutto valuta il carico di lavoro che il trasloco richiede. Pondera bene se è sufficiente effettuare il trasloco fai da te e valuta attentamente i vantaggi e gli svantaggi di traslocare da soli. Altrimenti rivolgiti a una ditta di traslochi esperta se il gli scatoloni e i mobili da trasportare sono parecchi.

A questo punto, una cosa da fare prima, se ne hai la possibilità, è quella di far conoscere al tuo cane la sua nuova casa e la zona in cui è situata. Lo potrai fare portandolo a fare qualche passeggiata prima del trasloco e facendolo stare un po’ in casa o nell’appartamento affinché si abitui ai nuovi spazi e agli odori. 

Non dimenticare i suoi giochi, il suo letto e gli oggetti che più ama nella vecchia casa, ma portali con te. Gli odori di cui sono impregnati lo aiuteranno a non vedere troppi cambiamenti nella sua vita. 

Dopo il trasloco, fa il possibile per non cambiare troppo le sue abitudini e i suoi orari. Non impedirgli di conoscere la sua nuova casa nel modo che preferisce, cioè attraverso l’odorato. Permettigli di annusare come vuole anche durante le vostre passeggiate insieme, senza fretta affinché conosca i suoi nuovi vicini e il suo nuovo ambiente. 

Un ultimo consiglio di cui con tutta probabilità non avrai bisogno: cerca di fargli sentire tutto il tuo amore, deve percepire che nulla è cambiato in quello che per lui ha la massima importanza, cioè il profondo affetto che lo lega a te.