como antiquariato

Come abbinare comodini antichi in camere moderne

Sempre presenti a fianco del letto, i comodini rappresentano un mobile molto utile per riporre libri, occhiali, caricatori del cellulare e molto altro. Inoltre sono necessari per sorreggere le lampade quando non si fa ricorso ad appliques o faretti. Tuttavia, a volte è difficile trovare dei modelli che siano originali: per fortuna, basta cercare nei negozi d’antiquariato specializzati nella vendita di comò, cassettoni e comodini antichi per scoprire dei modelli unici ancora attuali.

Molti pensano che l’arredo antico non si possa abbinare agli ambienti moderni, ma in realtà è possibile trovare degli accordi di grande effetto che vi permetteranno di valorizzare la zona notte: scopriamoli insieme.

Comodino laccato e stile shabby chic

Romantico e colorato, lo stile shabby chic rappresenta una tendenza che negli ultimi anni ha preso molto piede nel mondo dell’arredamento moderno. Non tutti sanno, però, che i mobili dipinti in colori pastello esistevano già nel passato, quando era comune laccare il legno in modo da renderlo bianco, azzurro e verde. Si tratta di una prerogativa comune a quasi tutti i periodi, dal XVIII secolo al 1900.

Per questo motivo nei negozi di antiquariato è possibile trovare diversi modelli molto affascinanti da abbinare con facilità a un arredamento in stile shabby aggiungendo, però, un tocco di raffinatezza e originalità in più. Non solo: molti comodini di questo tipo sono anche decorati con complicati intrecci vegetali, un’ulteriore vantaggio dal punto di vista estetico che vi consentirà di ottenere un’atmosfera unica.

Comodino barocco e stile classico

Chi ama il lusso e lo sfarzo non può non decidere di acquistare un comodino antico prodotto quando lo stile barocco era diffuso in tutta Europa, riempiendo le stanze da letto di re e regine con mobili in legno dorato e pietre pregiate come il marmo. Anche nel terzo millennio ci si può un po’ sentire come il Re Sole, basta rivolgersi al mercato delle antichità e scegliere fra i modelli disponibili.

Per valorizzare al massimo questi elementi così particolari non dimenticate di introdurre nella stanza anche una specchiera antica o un armadio abbinato, ancora meglio se il letto presenta una fantasia che imita il broccato o, perché no, un bel baldacchino.

Comodino vintage e camera da letto industriale

La camera da letto dev’essere un ambiente dove viene favorito il sonno e il rilassamento: questo vuol dire ricorrere anche a delle linee pulite ma sofisticate, per un effetto estetico gradevole senza dimenticare la funzionalità. Per chi cerca queste due caratteristiche nei comodini antichi si può rivolgere allo stile vintage, che dal secondo dopoguerra ha prodotto esemplari di grande bellezza rendendoli anche pratici da utilizzare.

Non è semplice abbinarli nella maniera giusta, ma se abitate in città o amate in generale l’atmosfera dell’industrializzazione potete sfruttare lo stile industrial che, come indica il nome, si basa sull’utilizzo di tinte color mattone e di materiali tipici dei tempi moderni come il vetro e l’acciaio, proprio come gran parte dell’arredo vintage.

Comodino neoclassico e camera moderna

Uno dei vantaggi dei comodini antichi è la loro versatilità: non sempre per ottenere un bell’effetto è necessario inserirli in un contesto classico, ma è possibile anche abbinarli a uno stile moderno per farli risaltare e allo stesso tempo renderli parte integrante dell’arredo.

In particolare, i comodini neoclassici possono essere utilizzati per valorizzare una camera dove predomina l’estetica contemporanea: grazie alle linee eleganti e ai decori limitati ma molto raffinati, un mobile di questo tipo non rischia di stonare con il letto, il guardaroba o le cassettiere di nuova produzione, ma può agire come centro focale dello spazio e quindi armonizzare ulteriormente l’effetto finale.

Leggi anche: “Quali tende abbinare ad una camera da letto moderna?

Comodino stile Luigi XVI e camera rustica

Tutti noi abbiamo presente quelle camere delle ville di campagna dove si nota un curioso equilibrio fra eleganza e semplicità, decorazioni e materiali grezzi: si tratta del binomio perfetto dove si può ottenere un effetto raffinato senza rinunciare a ispirazioni genuine. Se volete ricrearlo nella vostra stanza da letto non dovrete fare altro che scegliere un comodino antico prodotto nella seconda metà del XVIII secolo, quando era in voga lo stile Luigi XVI: potrete sfruttare un mobile raffinato ma non esagerato in legno, perfetto da accostare a un ambiente rustico.

L’effetto sarà ancora più incantevole se impiegherete anche lampade o appliques della stessa epoca, per due piccole isole di raffinatezza proprio a fianco del letto.