Perché scegliere mobili antichi per arredare casa 1

Perché scegliere mobili antichi per arredare casa

Arredare casa non è un’impresa facile: bisogna scegliere gli elementi giusti da abbinare tenendo in considerazione il proprio stile e la conformazione dell’ambiente, oppure rispettare un certo margine di spesa: la cosa più importante, tuttavia, è essere originali.

Un’abitazione omologata, infatti, non può permetterci di esprimere tutto il nostro gusto e la nostra personalità, caratteristiche essenziali per renderla bella e accogliente: per questo motivo sempre più persone non sono attirate dall’offerta che propongono le grandi catene, dove ogni armadio è uguale all’altro.

Per fortuna, si può trovare la soluzione a questo problema nel mercato dell’antiquariato, dove è garantito trovare pezzi unici che dimostreranno a tutti gli ospiti tutta la nostra raffinatezza. Non solo: vediamo 5 buone ragioni di scegliere mobili antichi per arredare casa.

1: Originalità

Ne abbiamo già parlato nell’introduzione, ma è bene ribadire come scegliere dei mobili di antiquariato sia la soluzione perfetta per chi non riesce proprio a sfruttare il “solito” arredamento. Gli oggetti di questo tipo non solo possono rispecchiare le epoche passate, ma portare anche la firma esclusiva dell’artigiano o dell’azienda che li ha realizzati: una garanzia in più per essere sicuri di acquistare un pezzo unico. È possibile acquistare pezzi d’antiquariato unici nel loro genere da Antiquariato Costa.

Inoltre, l’originalità deriva anche dalla possibilità di scegliere tra una miriade di stili differenti: barocco, neoclassico, vintage…non ci sono limiti alla disponibilità di tavoli, sedie e divanetti realizzati seguendo canoni e dettami delle epoche passate che non si possono ritrovare nell’arredamento moderno.

2: Fascino

Proprio il fascino storico di un oggetto antico è quello che convince molte persone a cercare arredamento nei negozi d’antiquariato: questo non è legato solo al suo aspetto esterno, ma anche alla presenza di variazioni, imperfezioni e rimaneggiamenti che raccontano tutte le avventure vissute dal pezzo. Ogni mobile, infatti, è stato utilizzato in precedenza per diverse funzioni e ambienti: si possono scegliere armadietti che magari erano impiegati prima in una fabbrica, oppure semplicemente divani che si trovavano in residenze di campagna.

L’importante è trovare qualcosa che possa attirare l’attenzione e creare un’atmosfera particolare, entrando a far parte a pieno titolo della storia dell’antichità.

3: Solidità

Avete mai avuto occasione di pensare che i mobili contemporanei non durano quanto quelli di una volta? In parte avete ragione: la produzione in massa di un oggetto, anche utilizzando materiali di qualità, raramente lascia spazio ad accertamenti riguardo alla reale durata di un armadio o di un cassetto, soprattutto negli ambienti dove si punta al low cost.

È proprio per questo che chi decide di acquistare degli oggetti duraturi commissionandoli direttamente a un artigiano ma, in realtà, ricorrere all’arredo antico risulta altrettanto efficace. Perché? Perché nei secoli passati il mobilio, soprattutto se di pregio, doveva rispondere a una specifica domanda di solidità e, non a caso, dura perfettamente ancora oggi. È per questo motivo che si vedono ancora oggi comodini antichi in camere moderne.

I materiali utilizzati come legno, acciaio o vetro venivano lavorati con l’obiettivo di garantire lunga vita a un comodino o a un armadio in qualsiasi condizione: erano perciò trattati con la massima attenzione e possono durare ancora per molto, molto tempo.

4: Creatività

Avere creatività nell’arredamento significa saper ottenere un effetto particolare accostando più oggetti, dandogli una nuova vita offrendo una prospettiva del tutto diversa e nuova dell’antico e, perché no, anche del moderno. Non è difficile raggiungere un risultato unico sfruttando i mobili d’antiquariato, soprattutto se si tratta di modelli particolari come le consolles barocche o le poltrone di design.

Così facendo si può creare uno splendido eclettismo in quei casi dove non è possibile optare per un solo stile, oppure ravvivare un ambiente contemporaneo con un oggetto curioso e introvabile. Insomma, è il modo ideale di dare sfogo al proprio estro e di rendere la casa più funzionale!

5: Fai da te

Infine, scegliere dei mobili antichi significa sfruttare l’occasione di fare dei lavori di fai da te o découpage su degli elementi antichi, per valorizzarli e adattarli al proprio gusto personale. Si tratta di un ottimo passatempo che regala molte soddisfazioni, soprattutto per chi adora il restauro e si impegna a riportare un oggetto allo splendore originale. È consigliabile, però, affidarsi a un falegname esperto per il restauro dei mobili.

Inoltre, lavorando su un tavolo o un armadio con qualche secolo sulle spalle vuol dire aggiungere un po’ della propria personalità, fattore che renderà ancora più ricco di fascino e storia qualsiasi elemento, anche per chi, eventualmente, vorrà utilizzarlo in futuro.