Site icon STORYGRANT.IT

Come purificare l’acqua del rubinetto in casa: tre metodi facili

acqua rubinetto di casa

Sappiamo tutti che l’acqua è una risorsa di prima necessità e che abbiamo bisogno di berne tanta, che sia buona e salutare. Tuttavia, non sempre l’acqua che arriva al rubinetto di casa è pura, ma puoi sfruttare alcune cose che hai a portata di mano in casa per riuscire a purificare l’acqua del rubinetto. Ci sono diversi modi per farlo e sono tutti molto accessibili.

Va notato che esistono degli specifici standard ufficiali che specificano i requisiti relativi ai germicidi per il trattamento dell’acqua domestica. Queste sostanze distruggono i microrganismi in modo che non l’acqua possa effettivamente definirsi pura. Informati adeguatamente prima di adottare qualsiasi tipo  di soluzione in questo senso.

 

Cosa dovresti sapere sulle sostanze per purificare l’acqua

Tra alcuni germicidi che conosciamo ci sono il cloro, lo iodio, l’alcol e i cresoli, questi ultimi particolarmente apprezzati per la loro efficacia.

Nessuno dei due dovrebbe essere usato senza sapere esattamente come funzionano: mentre alcuni sono adatti al contatto con il corpo umano, altri sono invece più adeguati per la pulizia delle superfici. Esistono anche soluzioni specifiche per la purificazione dei liquidi.

La cosa più importante è sapere a cosa essi servono e come usarli correttamente per non mettere a rischio la tua salute. Ricorda che di più informazioni disponi, meno rischi ci saranno.

Se l’acqua che stai cercando di purificare presenta residui solidi o è abbastanza torbida, ti consigliamo di filtrarla prima, in modo che i germicidi agiscano più velocemente.

L’utilizzo di una quantità superiore a quella consigliata di queste sostanze non consentirà di ottenere acqua più pura, anzi.

 

I 3 metodi per purificare l’acqua

Quando si hanno particolari patologie, calcoli renali, malattie gastrointestinali e in generale la necessità di raggiungere una buona idratazione, è fondamentale disporre di acqua sicura.

Ecco allora i 3 metodi casalinghi per purificare l’acqua e renderla perfettamente potabile e salutare.

 

Farla bollire

Sia i chimici che gli esperti del settore acqua affermano che, sebbene portarla ad ebollizione aiuti a purificare l’acqua, dobbiamo farlo correttamente affinchè ciò sia efficace.

L’acqua deve dunque essere bollita per cinque minuti a una temperatura costante di 120 gradi Celsius.

Non hai un termometro per misurare quella temperatura? Non preoccuparti, le bolle che si formano dovrebbero essere delle dimensioni di una biglia.

Questo rimuove il 99,9% dei contaminanti. Dopo 5 minuti l’acqua sarà pronta da bere. Quando la lasci raffreddare, assicurati che il contenitore o la pentola siano coperti.

 

Usare lo iodio

Se non hai mai sentito parlare di questo elemento, ti diremo che è utile per le cure dell’ipertiroidismo ma è anche un ottimo germicida.

Lo puoi trovare in commercio con contagocce o pillola e sono venduti principalmente nei supermercati e nelle farmacie. Ci sono vari prezzi ma di solito non superano i 20€.

Per la purificazione con contagocce, bisogna utilizzare da 5 a 10 gocce per litro (se lo iodio è al 2%), poi mescolare e lasciare che l’acqua si depositi per almeno 30 minuti.

Con le compresse normalmente ogni produttore indica le istruzioni, tuttavia il metodo generale è quello di mettere la compressa nella quantità d’acqua indicata, lasciarla riposare fino a completa dissoluzione.

Quando si utilizza lo iodio per purificare l’acqua è preferibile che questa non abbia temperatura inferiore a 5 ° C.

 

Il cloro

Forse uno dei metodi più utilizzati per purificare l’acqua è l’uso del cloro. Questa sostanza (a differenza dello iodio) è più accessibile ed economica poiché è un prodotto di uso comune.

Affinchè la magia avvenga, bisogna aggiungerne due gocce per ogni litro d’acqua e fare in modo che non siano più di cinque contemporaneamente. Una volta aggiunto il cloro bisogna agitare, coprire bene il contenitore e lasciare riposare per almeno un’ora.

 

Conclusione

Questi sono i metodi casalinghi per purificare l’acqua. In alternativa considera che puoi sempre utilizzare il miglior depuratore acqua in relazione al tipo di impurità che desideri eliminare, se vuoi andare sul sicuro.

Exit mobile version