Come fare un piercing orale in sicurezza 1

Come fare un piercing orale in sicurezza

Oggi parliamo di piercing orali. Vediamo insieme cosa sono a come curarli per evitare rischi e complicazioni.

Cosa sono i piercing orali

I piercing orali sono dei piccoli fori che si possono eseguire nella lingua, sul labbro, nella guancia o nell’ugola

All’interno di questi fori si possono inserire gioielli o simili. In genere i gioielli che si usano in questi casi sono fatti di metallo.

Tipi di piercing orali

Esistono diversi tipologie di piercing orali. Da quelli che sono nascosti nelle parti interne a quelli che invece sono ben visibili.

Alcuni luoghi comuni per i piercing alla bocca includono:

  • lingua
  • labbro
  • guancia
  • frenum, tessuto che collega le labbra o la lingua alle gengive o al pavimento della bocca
  • ugula, tessuto a forma di cilindro che pende in fondo alla gola

Rischi e complicazioni del piercing orale

In genere i piercing sono un modo per esprimere lo stile personale e la propria personalità. Questi però possono portare a dei rischi per la salute se eseguiti in modo errato. 

Infatti la bocca è colma di batteri che possono provocare infezioni e gonfiori. 

Ad esempio se a causa di un’infezione la lingua si gonfia troppo potrebbero esserci delle complicazioni nella respirazione. 

In alcune persone con malattie cardiache, i batteri possono portare a condizioni che possono danneggiare le valvole cardiache.

I piercing alla lingua possono causare sanguinamento poiché questo organo è innervato da molti vasi sanguigni. 

E ancora, i piercing orali possono causare mucocele alla bocca, fastidiose cisti che si creano sulla mucosa della stessa o sul labbro.

Inoltre gli stessi “gioielli” possono provocare problemi.

Dal rischio di soffocamento allo scheggiare un dente mentre si mangia, si dorme o si parla. 

I piercing alla bocca possono anche:

  • rendere difficile parlare, masticare o deglutire
  • danneggiare la lingua, le gengive o le otturazioni
  • rendere difficile eseguire radiografie dei denti
  • portare a seri problemi di salute, come malattie gengivali, sanguinamento incontrollato, un’infezione a lungo termine, epatite B ed epatite C
  • causare una reazione allergica al metallo nei gioielli
  • danneggiare i nervi della lingua, condizione questa che di solito è breve ma a volte può essere di lunga durata

Persone con condizioni come diabete o emofilia sono più a rischio poiché queste patologie rendono difficile la guarigione. 

Fare il piercing in sicurezza

Se hai deciso di procedere con un piercing orale assicurati di scegliere uno studio di piercing che sia qualificato. 

Ovvero in possesso di una licenza che gli consente l’esecuzione dei piercing. 

Non optare per soluzioni a basso costo

Controlla la pulizia del locale e del piercer, quest’ultimo deve lavarsi bene le mani prima dell’intervento e indossare i guanti. 

Inoltre controlla che usi un ago nuovo e che la confezione sia aperta di fronte a te

Cura del piercing

Una volta eseguito il piercing devi prestare attenzione alla sua cura per evitare problemi ed infezioni. 

La guarigione richiede solitamente dalle 3 alle 4 settimane. 

Durante questo periodo devi:

  • sciacquare la lingua o il piercing al labbro dopo ogni pasto o spuntino e prima di dormire. Usa acqua salata tiepida o un collutorio antibatterico senza alcol.
  • evitare baci per non entrare a contatto con agenti patogeni estranei
  • non condividere tazze, piatti, forchette, coltelli o cucchiai
  • mangiare a piccoli bocconi
  • non mangiare cibi e bevande piccanti, salati o acidi
  • non bere bevande troppo calde, come caffè, tè o cioccolata calda
  • parlare e masticare con attenzione per non far sbattere il piercing contro i denti.

Nel caso di piercing alla lingua il piercer utilizza un piercing più lungo poiché nei giorni successivi la lingua si gonfierà

Una volta che la lingua si è sgonfiata si può utilizzare un piercing più piccolo che non dia fastidio ai denti. 

/