Come coprire il cassonetto della tapparella

Come coprire il cassonetto della tapparella

Non sempre abbiamo la possibilità di progettare da zero un appartamento, una villa o una nuova costruzione, e nelle case (soprattutto in quelle più datate) il cassonetto della tapparella rimane una spina nel fianco degli utilizzatori, soprattutto quando non ci affidiamo per l’interior design ad architetti e professionisti del settore.

In questo articolo andremo a scoprire insieme alcune piccole accortezze che possano aiutarci a coprire il cassonetto della tapparella in maniera efficace ed esteticamente gradevole.

Coprire il cassonetto della tapparella: come può intervenire un professionista

Come precedentemente accennato, le idee per riuscire a migliorare l’estetica del cassonetto di una tapparella non sono poche, ma alcune tra queste richiedono necessariamente l’intervento di professionisti del settore, come falegnami, pittori, muratori, soprattutto se il risultato che cerchiamo di ottenere sia permanente bello oltre che duraturo e funzionale.

In tal caso la complessità e le esigenze strutturali fanno si che la scelta migliore sia di sostituire direttamente il pezzo con un modello più moderno, possibilmente in fase di ristrutturazione. In alternativa sarà anche possibile, senza troppe pratiche burocratiche, semplicemente adottare quelle che possono essere soluzioni con pannelli in cartongesso per riuscire a nasconderli almeno dal punto di vista visivo.

Si può optare anche per l’intervento di un falegname, che può andare a ricreare soluzioni similari a delle strutture in cartongesso, con pannelli grezzi che poi possono essere verniciati dello stesso colore della parete. L’importante in questi casi è affidarsi a veri professionisti del settore, che siano precisi nelle misurazioni e che forniscano un prodotto di qualità.

In questo modo, è possibile anche sfruttare tale spazio (magari con delle ante a scomparsa) per riporre oggetti che non utilizziamo mai, o addirittura, creare un doppio “schienale” interno per ricavarne un vero e proprio armadio a scomparsa per oggetti non essenziali.

Leggi anche: Come riconoscere gli infissi a taglio termico

Metodi per nascondere il cassonetto della tapparella fai da te

Qualora fossimo alla ricerca di metodi semplici da realizzare, possiamo prendere in considerazione la possibilità di chiudere semplicemente il “cassonetto” con un pannello che sia in tinta con le pareti. In questo modo, nonostante sia comunque visibile, a livello estetico l’impatto visivo risulterà comunque meno invasivo, proprio perché in tinta con le pareti vicine, e quindi si confonderà con il resto delle pitture.

È giusto ricordare che la copertura del un cassonetto di una tapparella va eseguita in maniera coscienziosa, esso infatti deve essere visibile chiaramente in maniera piuttosto semplice e veloce, soprattutto durante un processo di manutenzione, come il cambio della corda di una tapparella, oppure uno sblocco del sistema.

Un’altra possibile soluzione, utilizzata spesso in quanto non richiede alcun lavoro nell’essere adottata, è quella di riuscire a fissare il binario per i tendaggi al di sopra del cassonetto della tapparella, coprendo di fatto l’antiestetico foro. Il consiglio in questo caso è quello di utilizzare tendaggi che siano spessi abbastanza da nascondere il cassonetto retrostante, che non facciano passare la luce e che siano appunto coprenti.

Se non vogliamo invadere la finestra, e lasciar comunque entrare la luce, possiamo infine pensare ad un tendaggio che scenda solo fino a fine cassonetto, che non copra quindi la luce del sole per dare comunque maggior luminosità naturale all’ambiente.

Il consiglio è comunque quello di rivolgersi ad un professionista, architetto o designer, una scelta che, nel lungo periodo, offrirà maggiori soddisfazioni in termini di resa.

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche: Porta interna chiusa a chiave: alcuni metodi per aprirla

/